Category: T


La vita e niente altro - Film (1989) - MYmovies.itUn film di Bertrand Tavernier. Con Philippe Noiret, Sabine Azéma, Maurice Barrier, François Perrot, Michel Duchaussoy. Titolo originale La vie et rien d’autre. Drammatico, durata 135′ min. – Francia 1989. MYMONETRO La vita e niente altro * * * 1/2 - valutazione media: 3,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Nel 1920 una vedova di guerra, alla ricerca del marito disperso nel ’18, s’innamora, riamata, del capo dell’Ufficio di ricerca e identificazione dei militari caduti. In un clima di accesa necrofilia, con risvolti di satira antimilitarista e guizzi di follia, è il raro caso di un film pacifista senz’enfasi, aguzzo nel deprecare il recupero ideologico di quelle morti in battaglia. Un grande Noiret _ premiato con 1 César _ in un racconto corale.

 La vita e niente altro
(1989) on IMDb

Locandina I testimoniUn film di André Téchiné. Con Michel Blanc, Emmanuelle Béart, Sami Bouajila, Julie Depardieu, Johan Libéreau.Titolo originale Les Temoines. Drammatico, durata 112 min. – Francia 2007. – 01 Distribution uscita venerdì 6 luglio 2007. MYMONETRO I testimoni * * 1/2 - - valutazione media: 2,92 su 26 recensioni di critica, pubblico e dizionari.


Parigi, anni ’80. Manu è un ventenne affascinante e in cerca di avventure, appena sbarcato nella capitale francese e ospite di sua sorella in una grigia camera d’albergo. Omosessuale e libertino, conduce una vita dissoluta frequentando – nelle notti all’ombra della tour Effel – bordelli e giardini pubblici.

 I testimoni
(2007) on IMDb

Locandina King JackUn film di Felix Thompson. Con Charlie Plummer, Cory Nichols, Christian Madsen, Danny Flaherty, Erin Davie.Avventura, durata 81 min. – USA 2015.


Jack è un quindicenne ragazzo bloccato in una piccola cittadina fatiscente. Intrappolato in una faida violenta con un bullo più grande e crudele e di fronte un altro turno di scuola estiva, Jack si trova davanti tutti i problemi che deve affrontare. Quando la zia di Jack si ammala e il suo cugino più giovane deve restare con lui per il fine settimana l’ultima cosa che Jack vuole fare è prendersi cura di lui.Purtroppo a nessuno importa davvero quello che Jack vuole, ma jack deve impostare un fine settimana d’estate che si prevede nebuloso. Re Jack è un duro e tenero racconto di formazione, di amicizia che mostra come si può trovare la felicità anche in un ambiente difficile.

 King Jack
(2015) on IMDb

Risultati immagini per La Venere di Cheronea
Un film di Fernando Cerchio, Viktor Tourjansky. Con Belina Lee, Jacques Sernas, Massimo Girotti, Maria Frau, Luigi Tosi.Storico, durata 68 min. – Italia 1958.MYMONETRO La venere di Cheronea * - - - - valutazione media: 1,00 su 1 recensione.
Il capitano macedone Luciano, durante la guerra contro la Grecia, scatenata da Filippo il Macedone per la conquista di nuove terre, viene ferito. Soccorso dalla modella dello scultore Prassitele, Iride, splendida come la dea della bellezza (infatti posa per una statua di Venere), il militare si innamorerà perdutamente di lei, ma la loro relazione, scoperta dal geloso scultore, verrà da lui ostacolata con ogni mezzo possibile.
Da un soggetto e una sceneggiatura scritta a quattro mani da Damiano Damiani e Federico Zardi, questo classico peplum si snoda – senza particolari qualità – fra passioni e battaglie, raccontandoci questo triangolo avanti Cristo, in uno scenario confuso e approssimativo che non stupisce affatto né per trama, né per notevoli doti registiche. Massimo Girotti, nella parte dello scultore geloso, non è certo al suo meglio, mentre è bellissima ed esperta come sempre l’attrice sassarese Maria Frau in un ruolo di contorno.

 La Venere di Cheronea
(1957) on IMDb

Locandina I tempi che cambianoUn film di André Téchiné. Con Catherine Deneuve, Gérard Depardieu, Gilbert Melki, Malik Zidi.Titolo originale Les Temps qui Changent. Sentimentale, durata 90 min. – Francia 2004. uscita venerdì 26 agosto 2005. MYMONETRO I tempi che cambiano * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Esiste l’amore eterno? Forse sì, almeno nell’ultimo film di André Téchiné. Protagonisti sono un uomo e una donna che si ritrovano a Tangeri trent’anni dopo essere stati, l’uno per l’altro, il primo amore.In realtà Antoine, Gérard Depardieu, ha speso tutto questo tempo nel ricordo e nella ricerca di Cécile, Catherine Deneuve, che nel frattempo si è sposata con un medico marocchino e ha un figlio omosessuale. Lui la corteggia con la passione di un adolescente e le propone di trascorrere insieme la vecchiaia, lei è cinica e disillusa dalla vita. Ma una passeggiata nel bosco e il panorama del mare la aiuteranno a riscoprire che esistono un continente e un sogno, al di là dell’oceano. 

 I tempi che cambiano
(2004) on IMDb

Risultati immagini per Lontano André TéchinéUn film di André Téchiné. Con Stéphane Rideau, Lubna Azaabal, Mohamed Hamaidi, Yasmina Reza Titolo originale Loin. Drammatico, durata 120 min. – Francia 2001. MYMONETROLontano * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
“Lontano” è il Marocco, è Tangeri, dove tre amici, Serge, Sarah e Said, si incontrano e cercano di fare esperienze diverse da quella della cosiddetta civiltà. Insomma la fuga. La figura centrale è Serge, che col camion trasporta un po’ di tutto fra l’Africa e la Francia. Sarah è la sua donna e Said un abitante del luogo che vuole andare a Parigi. I loro progetti però si scontrano con la realtà e con l’incapacità, un po’ di tutti, di riuscire a cambiare davvero. Reduce dalla mostra di Venezia 2001. Forse non è una gran referenza.

 Lontano
(2001) on IMDb

Locandina Una farfalla con le ali insanguinateUn film di Duccio Tessari. Con Helmut Berger, Evelyn Stewart, Giancarlo Sbragia, Silvano Tranquilli.Giallo, durata 100 min. – Italia 1971. MYMONETRO Una farfalla con le ali insanguinate * 1/2 - - - valutazione media: 1,75 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Accusato dell’assassinio di una ragazza, Alessandro è in prigione; prima di essere processato viene tuttavia rimesso in libertà perché due delitti molti simili sono stati commessi mentre lui era dietro le sbarre. Il fidanzato di sua figlia gli chiede un appuntamento, Alessandro ci va e il giovane gli fa una sconcertante confessione.

 

 Una farfalla con le ali insanguinate
(1971) on IMDb
CANNES 65 - Elefante Blanco di Pablo Trapero, teaser trailer e poster -  SentieriSelvaggi

Regia di Pablo Trapero. Un film Da vedere 2012 con Ricardo DarínJérémie RenierMartina Gusman. Genere Drammatico – ArgentinaSpagna2012durata 110 minuti. – MYmonetro 3,25 su 3 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Raccontare il degrado di una bidonville può essere impresa ardua al cinema, si rischia di scadere nel pietistico, o di edulcorare una realtà che fa – e deve fare – orrore. La pellicola di Pablo Trapero – dedicata ed ispirata da Padre Mugica, ucciso in circostanze misteriose a Buenos Aires negli Anni Settanta – scansa abilmente le facili trappole rimanendo lucido e distaccato quanto basta

 Elefante blanco
(2012) on IMDb

Risultati immagini per Preferisco l'AscensoreUn film di Fred C. Newmeyer, Sam Taylor. Con Harold Lloyd, Mildred Davis, Bill Strothers Titolo originale Safety Last. Commedia, b/n durata 70 min. – USA 1923. MYMONETRO Preferisco l’ascensore! * * * * - valutazione media: 4,08 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Le disavventure all’insegna della comicità di Harold Lloyd, il comico con gli occhiali e il cappello di paglia, che questa volta veste i panni di un giovane provinciale deciso a farsi strada. Il poveretto non conosce ancora le insidie della grande città. Si tratta del film più famoso del comico con la scalata dell’edificio e l’episodio delle lancette del grande orologio

 Preferisco l'ascensore
(1923) on IMDb
Locandina L'uomo delle stelle


Un film di Giuseppe Tornatore. Con Sergio Castellitto, Tiziana Lodato, Clelia Rondinella, Leopoldo Trieste, Nicola Di Pinto. Drammatico, durata 113′ min. – Italia 1995. MYMONETRO L’uomo delle stelle * * * - - valutazione media: 3,32 su 15 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Per la Sicilia del ’53 con un autocarro, un tendone e una cinepresa Joe Morelli (Castellitto), sedicente inviato di una casa cinematografica romana, va in giro a fare provini (falsi) a pagamento, promettere fama e denaro,spacciare illusioni, alimentare speranze. Verrà duramente castigato. Nonostante le debolezze di sceneggiatura (scritta con Fabio Rinaudo), sono apprezzabili la direzione degli attori, il disegno dei personaggi minori (Trieste, Gullotta, Sperandeo), la sapienza concisa del narrare, le luci e il colore di Dante Spinotti, la forte sequenza dell’occupazione delle terre. Premio speciale della giuria a Venezia 1995 ex aequo con La commedia di Dio di Monteiro.

 L'uomo delle stelle
(1995) on IMDb
Mary Is Happy, Mary Is Happy - Wikipedia

Regia di Nawapol Thamrongrattanarit. Un film Genere Sperimentale – Tailandia2013, – MYmonetro 3,00 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Mary è una studentessa thailandese all’ultimo anno di liceo. Mentre prova a concentrarsi sullo studio per l’esame di maturità insieme all’amica del cuore Suri, la ragazza si ritrova ad affrontare cambiamenti improvvisi che sconvolgono la sua vita serena e la spingono a provare nuovi sentimenti d’amore. Le pressioni degli adulti sulla necessità di pianificare il futuro aumentano e le certezze acquisite sembrano crollare. Tra compiti in classe, lunghe chiacchierate con l’inseparabile amica e i primi batticuore, Mary si sforza di trovare la propria strada e di dare un senso alla sua vita, proprio nel momento in cui tutto sembra volersi sottrarre al suo controllo.

 Mary Is Happy, Mary Is Happy
(2013) on IMDb

Regia di Morten Tyldum. Un film Da vedere 2014 con Benedict CumberbatchKeira KnightleyMatthew GoodeMark StrongRory KinnearCast completo Titolo originale: The Imitation Game. Genere BiograficoDrammaticoThriller, – Gran BretagnaUSA2014durata 113 minuti. Uscita cinema giovedì 1 gennaio 2015 distribuito da Videa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,35 su 5 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Vita del logico matematico inglese Alan Turing, dalle cui teorie sono nati il computer e la ricerca sull’intelligenza artificiale, basata sul montaggio a incastro di 3 momenti paradigmatici: l’arresto nel 1952 per presunta attività spionistica che sfocerà nella condanna per omosessualità; l’invenzione, durante la II guerra mondiale, di un calcolatore capace di decifrare i messaggi tedeschi crittografati dalla macchina Enigma; l’adolescenza alla Sherborne School segnata dal trauma della morte del suo unico amico. Tratto dalla biografia Alan Turing: The Enigma (1983) del matematico e attivista gay Andrew Hodges, ha l’indubbio merito di far conoscere al grande pubblico uno dei geni scientifici del ‘900 e, insieme, di denunciare il folle accanimento omofobico delle istituzioni britanniche contro un uomo che aveva abbreviato di 2 anni la guerra salvando 14 milioni di vite. Stilisticamente esce dall’angusto recinto delle irrealistiche e agiografiche convenzioni hollywoodiane del genere bio-pic solo grazie all’ispirata interpretazione di Cumberbatch che riesce a dare plastica realtà all’ideale socratico dell’uomo come essere puramente razionale. Miglior film Toronto 2014, 5 nomination ai Golden Globes 2015, tra cui una per la sceneggiatura di Graham Moore premiata poi con l’Oscar.

I Colori Della Vittoria: Amazon.it: Travolta/Thompson, Travolta/Thompson:  Film e TV

Regia di Mike Nichols. Un film Da vedere 1998 con John TravoltaEmma ThompsonBilly Bob ThorntonKathy BatesAdrian LesterCast completo Titolo originale: Primary colors. Genere Commedia – USA1998durata 143 minuti. – MYmonetro 4,17 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Attratto dalla politica liberale di Jack Stanton (Travolta), governatore democratico di uno Stato del Sud in corsa per la Casa Bianca, Henry Burton (Lester), nipote di un leader nero degli anni ’60, entra nel suo staff per le primarie presidenziali. Impara così quanto sia lurida e spietata la lotta politica. Tratto da un romanzo di Joe Klein, caporedattore di Newsweek che seguì la campagna di Clinton nelle primarie del ’92. I riferimenti a Bill Clinton e a sua moglie Hillary sono così espliciti da trasformare il film Universal in una tempestiva e antimoralistica arringa di difesa. Ridondante, prolisso, troppo preoccupato di essere politicamente corretto, privo di energia nella denuncia, ha avuto 2 candidature all’Oscar: sceneggiatura (Elaine May, ex moglie del regista) e attrice non protagonista (K. Bates) grazie al personaggio più significativo della storia.

Suzuki Sawa - Ai No Shinsekai [Edizione: Giappone]: Amazon.it: Film e TVRegista:Banmei Takahashi  Sceneggiatori:Nobuyoshi Araki (storia)Sho Kenzan Data di uscita: 17 dicembre 1994

A look a the lives of two sex workers in Tokyo: Rei, who works as an S&M dominatrix, and Ayumi…

 

La smorfia [Videoregistrazione] | Polo SBN FVG.SBHU & SBMF | BIBLIOWin
Un campionario di gag, di battute memorabili, di “mini atti unici” entrati nell’immaginario collettivo. Dopo i consensi riscossi in teatro e in televisione il trio si impone come vero e proprio fenomeno di costume, in grado di proporre un repertorio vastissimo che attinge alla tradizione classica partenopea, eliminandone però gli stereotipi e rielaborandone gli elementi con ironia e sarcasmo. Tutto l’entusiasmo e la volontà che hanno animato la nascita del progetto, rivivono in una speciale edizione DVD, per celebrare quello che ormai è da considerarsi un mito.
Fuga dal pianeta delle scimmie Streaming - Guarda Subito in HD - CHILIUn film di Don Taylor. Con Bradford Dillman, Kim Hunter, Ricardo Montalban, Roddy McDowall, Sal Mineo. Titolo originale Escape from the Planet of the Apes. Fantascienza, durata 98 min. – USA 1971. MYMONETRO Fuga dal pianeta delle scimmie ***-- valutazione media: 3,04 su 7 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
 
Il film è il seguito di L’altra faccia del pianeta delle scimmie e prende le mosse dall’esplosione atomica provocata dal comandante Taylor che ha condannato il pianeta alla distruzione. Milo, Zira e Cornelius riescono, tuttavia, a fuggire a bordo di un’astronave, ma l’onda d’urto li sbalza indietro nel tempo facendoli ammarare sulla Terra all’inizio degli anni ’70. La navicella viene recuperata, e le scimmie, dopo numerose peripezie, ottengono ascolto da una commissione d’inchiesta per mettere in guardia l’umanità sui pericoli del nucleare. Sottoposta ad ulteriori esami e sotto l’effetto di un farmaco, Zira rivela quanto il destino ha deciso per il futuro e il dottor Haschlein, nel tentativo di mutare il corso degli eventi, ordina di ucciderla insieme con il compagno. La tragica fine di Zira e Cornelius non servirà, comunque, a cambiare la storia poiché nel circo presso il quale i due avevano trovato rifugio è nato, nel frattempo, il figlio predestinato a guidare la riscossa della loro specie contro il genere umano.
Una cena quasi perfetta: Amazon.it: Jason Alexander, Cameron Diaz, Ron  Eldard, Annabeth Gish, Johnathan Penner, Mark Harmon, Courtney B. Vance,  Bill Paxton, Nora Dunn, Ron Perlman, Amber Taylor, Matt Cooper, Charles  Durning,

Regia di Stacy Title. Un film con Cameron DiazAnnabeth GishRon EldardJonathan PennerRon PerlmanMark HarmonCast completo Titolo originale: The Last Supper. Genere Drammatico – USA1996durata 114 minuti. – MYmonetro 2,50 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Un quintetto di giovani amici della sinistra radicale USA invita a cena un camionista che si rivela un bieco nazionalista, fascistoide e violento. Uno dei padroni di casa lo uccide per legittima difesa. Digeriti i rimorsi e seppellito il cadavere in giardino, i cinque cominciano a invitare a cena e a uccidere i peggiori reazionari che gli capitano a tiro. Prima di fermarsi ne ammazzano dieci. Scritta da Dan Rosen, è una black comedy politico-culinaria che non manca di aguzza ironia nel disegno dei personaggi, dei rapporti interni al gruppo (con lo studente nero di giurisprudenza che fa da guru agli altri) e della ludica logica criminale che li guida. Ma il regista esordiente dà l’impressione di non sapere bene come padroneggiare la materia e le sue implicazioni etiche e politiche. Ripetitivo ed equivoco. Un’apprezzabile squadra di interpreti, ospiti compresi. Girato nel 1994.

Locandina italiana Terminator Genisys

Un film di Alan Taylor. Con Arnold Schwarzenegger, Emilia Clarke, Jai Courtney, J. K. Simmons, Jason Clarke.Azione, Ratings: Kids+13, durata 119 min. – USA 2015. – Universal Pictures uscitagiovedì 9 luglio 2015. MYMONETRO Terminator Genisys * * * - - valutazione media: 3,06 su 42 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

2029. John Connor è a un passo dal guidare la resistenza umana alla vittoria definitiva sulle macchine, quando Skynet invia all’ultimo minuto un cyborg nel 1984 per uccidere sua madre, Sarah. John manda allora il suo braccio destro Kyle Reeves indietro nel tempo per proteggerla. Qui, Kyle trova Sarah in compagnia di un identico Terminator, riprogrammato, che le fa da guardiano dall’età di nove anni. Viaggiando nel tempo, Kyle rievoca anche strani ricordi, mai avuti prima, risalenti al 2017. Convince perciò Sarah a recarsi con lui in quell’anno per impedire la messa on line di Genisys, l’App dietro la quale si nasconde la stessa Skynet.

Locandina Air Force Two
 

L’aereo del vice presidente degli Stati Uniti cade su un’isola sudamericana. Il vicepresidente viene preso in ostaggio da un gruppo di ribelli che chiedono un ingente riscatto. Sarà solo grazie all’intervento di una agente dei servizi segreti e della sua segretaria che l’uomo verrà liberato.

Un film di Richard Thorpe. Con Maureen O’Sullivan, Johnny Weissmuller Titolo originale Tarzan Escapes. Avventura, b/n durata 95 min. – USA 1936. MYMONETRO La fuga di Tarzan * * 1/2 - -valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Tarzan viene catturato da alcuni bianchi, parenti della sua compagna, e rinchiuso in una gabbia, ma riesce a liberarsi e a punire i cattivi che gli stavano portando via la donna.