Category: Documentario


Regia Bing Wang

Man with No Name è un ritratto intimo di un uomo anonimo che vive in una terra desolata e deserta in una parte senza nome della Cina. Vive in una grotta sotterranea, in un paesaggio aspro e ultraterreno che sembra essere completamente tagliato fuori dalla civiltà.

The Man with No Name (1977) on IMDb
Scorrendo velocemente il film il protagonista non ha detto una parola.

50 uomini vivono per 12 mesi all’interno di un manicomio isolato, passando le loro giornate in un unico piano e avendo pochi contatti con l’equipe medica. Ognuno degli internati si trova lì non per problemi di salute mentale ma per aver ucciso qualcuno o commesso qualche reato contro i funzionari pubblici.

'Til Madness Do Us Part (2013) on IMDb

Regia di Vittorio De Seta. Un film con Djbril KebePaola Ajmone RondoStefano SaccotelliMadawass KebeFifi CisseCast completo Genere Docu-fiction – Italia2004durata 123 minuti. Uscita cinema venerdì 1 settembre 2006 – MYmonetro 3,15 su 7 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Un giovane studente senegalese dopo la morte del padre emigra in Italia. Riesce a trovare un lavoro precario a Villa Literno, si trasferisce a Firenze da una cugina che fa l’indossatrice per poi giungere a Torino. Qui, grazie anche a un’insegnante di italiano, trova una situazione stabile. Ma un’aggressione razzista lo spinge a riconsiderare tutto.

Lettere dal Sahara (2006) on IMDb
Locandina Alberto il grande
 
Ad Alberto Sordi si riferisce l’appellativo contenuto nel titolo di questo documentario, dedicato al più grande interprete della commedia italiana dai fratelli Carlo e Luca Verdone. A raccontare la vita e la carriera di Sordi ci sono le testimonianze di amici, registi, colleghi, collaboratori e studiosi, tra i quali Franca Valeri, Gigi Proietti, Pippo Baudo, Claudia Cardinale, Gian Luigi Rondi, Goffredo Fofi, Ettore Scola, Enrico e Carlo Vanzina, Christian De Sica. Insieme a sequenze tratte dai suoi film, video e immagini inediti – provenienti dagli archivi di Medusa, Rai, Cinecittà Luce, Fondazione Alberto Sordi e Associazione culturale Enrico Appetito.

Alberto il grande (2013) on IMDb

Regia di Vittorio De Seta. Un film Genere Documentario – Italia1959durata 20 minuti.

La vita difficile in un piccolo paese calabrese nel 1959, tra la durezza della vita quotidiana, la gioia di un’antichissima festa rituale della primavera, l’arrivo della notte. Le immagini di De Seta colgono gesti ormai scomparsi e la dimensione collettiva di un mondo ormai perduto, facendo del cinema uno straordinario strumento di scoperta di una cultura attraverso i volti, i sorrisi, i gesti più antichi.

The Forgotten (1959) on IMDb

Regia di Giuseppe Tornatore. Un film Da vedere 2021 con Ennio MorriconeQuentin TarantinoClint EastwoodOliver StoneWong Kar-waiCast completo Genere Documentario, – ItaliaBelgioCinaGiappone2021durata 150 minuti. Uscita cinema giovedì 17 febbraio 2022 distribuito da Lucky Red. – MYmonetro 4,17 su 26 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Giuseppe Tornatore ha collaborato col Maestro – definizione per una volta appropriata – in un arco temporale che va da Nuovo Cinema Paradiso (1988) a La corrispondenza (2016), frequentandolo per circa trent’anni. Nel 2018 ha scritto “Ennio. Un maestro” (Harper Collins), intervista fluviale e conversazione franca, a trecentosessanta gradi: in Ennio ne riprende argomenti, andamento cronologico e tono disteso, modesto, autocritico con cui Morricone si era concesso alle sue domande. Attorno a lui, nel film, una schiera di musicisti, registi, colleghi ed esperti portano testimonianze rilevanti e inerenti una carriera straordinaria, che supera il concetto di prolifico: centinaia le opere firmate, da Il federale (1961) all’unico Oscar vinto per una colonna sonora, The Hateful Eight nel 2016, a 87 anni.

Ennio (2021) on IMDb

Regia di Jim ClarkMilos FormanKon IchikawaClaude LelouchJurij N. OzerovArthur PennMichael PflegharJohn SchlesingerMai Zetterling. Un film Titolo originale: Visions of Eight. Genere Documentario – SveziaUSA1973durata 110 minuti. – MYmonetro 3,00 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Ciò che l’occhio non vede è una sorta di documentazione d’autore firmata da otto registi durante le Olimpiadi di Monaco del 1972. Il critico Tullio Kezich scrive a proposito di questo documento: «Ciò che l’occhio non vede lo vede l’obiettivo della macchina da presa. Questa tesi, che si direbbe di ispirazione antonioniana, mosse quattro anni fa l’iniziativa del produttore americano David L. Wolper che in occasione dei giochi di Monaco ha invitato alcuni autori cinematografici a illustrare ciascuno un aspetto della manifestazione. 

Visions of Eight (1973) on IMDb

Regia di Aki KaurismäkiPedro Costa (II)Víctor EriceManoel de Oliveira. Un film Da vedere 2012 Titolo originale: Centro histórico. Genere Sperimentale – Portogallo2012durata 90 minuti. – MYmonetro 3,25 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Capitale europea della cultura 2012, la città portoghese di Guimarães è celebrata da quattro episodi diretti da altrettanti cineasti: in Uomo taverna, il finlandese Kaurismäki racconta di un oste, nel vecchio centro della città, che tira avanti tra generosi bicchieri di vino e solitudine; in Dolce esorcista, il portoghese Costa segue un vecchio a colloquio col suo doloroso passato di reduce; in Finestre rotte – Prove per un film in Portogallo, lo spagnolo Erice affronta il tema del lavoro attraverso le testimonianze degli ex operai di quella che è stata la più grande industria tessile d’Europa; in Il conquistatore conquistato, il portoghese De Oliveira mostra una flotta di turisti, con a capo una guida, fare visita alla statua di Alfonso Henriques, primo re del Portogallo.

Centro Histórico (2012) on IMDb

Fata Morgana - Film (1968)Un film di Werner Herzog. Con Lotte Eisner, Wolfgang Bachler, Manfred Eigendorf, Wolfgang Von Ungern-Sternberg. Documentario, durata 78′ min. – Germania 1968. MYMONETRO Fata Morgana * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Girato nel Sahara meridionale, in Kenya, in Tanzania, nei paesi che si affacciano sul golfo di Guinea e nelle Canarie, è diviso in tre parti (La creazione, Il paradiso, L’età dell’oro), commentate da testi in voce off attinti da una leggenda degli indios guatemaltechi o scritti dal regista. Difficile definirlo: documentario surrealista? Film allucinato tra il documentario etnologico e il cinema underground informale? Paesaggio in trance, come lo definisce Herzog qui al suo 2° lungometraggio? Tentativo di filmare l’infilmabile, qualcosa che è al di là della realtà, delle sue bellezze e dei suoi orrori? Riflessione apocalittica sulla fine di una civiltà? Nella 2ª parte gli innesti umani sono elementi spuri che abbassano la tensione visionaria.

 Fata Morgana
(1971) on IMDb

Regia di Antonio Climati. Un film Genere Documentario – Italia1975durata 95 minuti. – MYmonetro 2,09 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Ottimo per la fotografia, questo lungometraggio sulla caccia grossa in vari Paesi del mondo batte sul nervo (e sullo stomaco) di 2 spettatori su 3. Musiche di Carlo Savina e commento scritto da Alberto Moravia.

 Ultime grida dalla savana
(1975) on IMDb
pictures.abebooks.com/inventory/9447620978.jpg

Il Physical Science Study Committee (PSSC) è stato un comitato scientifico istituito presso il Massachusetts Institute of Technology di Boston nel 1956 con lo scopo di sottoporre a revisione l’insegnamento della fisica nella scuola secondaria superiore.

A promuovere l’iniziativa di innovazione didattica, nell’autunno del 1956, fu un gruppo di professori universitari di fisica guidato da Jerrold Zacharias e Francis Friedman, entrambi docenti del MIT: la fondazione del Physical Science Study Committee (PSSC) aveva l’obiettivo di esaminare le modalità di insegnamento dei corsi introduttivi di fisica nella scuola secondaria superiore dopo che molti insegnanti avevano espresso la convinzione che i libri di testo utilizzati nelle High school non fossero in grado di stimolare l’interesse degli studenti per la materia, né di insegnare loro a pensare e risolvere i problemi con l’approccio di un fisico. Nel 1957, dopo il successo sovietico dello Sputnik, negli Stati Uniti d’America era diffuso il timore che il sistema didattico statunitense non riuscisse a dare una buona preparazione in campo scientifico; interpretando questo timore, in risposta, il governo decise di aumentare i finanziamenti alla National Science Foundation a sostegno del PSSC. Negli stessi anni si andarono realizzando altri testi e manuali di fisica, di livello liceale e universitario, che intendevano innovare la presentazione nei materiali didattici dei metodi tradizionali di insegnamento: tra questi manuali, vi era l’Harvard Project Physics (destinato a un pubblico liceale, frutto di un progetto sviluppato tra il 1962 e il 1972) e testi universitari come La fisica di Berkeley (anch’esso finanziato dalla NSF-National Science Foundation[1]), affidato a un gruppo di specialisti, e La fisica di Feynman (incentrata sulla peculiare personalità di Richard Feynman).

Documentari vari

Qualche documentario interessante:

http://www.easybytez.com/lbay82pf62mf/Cartel Land – subita.flv
http://www.easybytez.com/gho1wulhqg84/Cave of forgotten Dreams – subita.avi
http://www.easybytez.com/fiw19u9z7hq9/Il Cuore oscuro dell Europa.mp4
http://www.easybytez.com/x4vbi62vyjgg/Oh Uomo.mp4
http://www.easybytez.com/xiv6us2gpood/Terra_Matta.avi

http://www.easybytez.com/8bol12wtg822/The Pervert Guide To Cinema.avi
http://www.easybytez.com/a2fxpa31zwwx/The Pervert Guide To Cinema.srt

Regia di Terry Zwigoff. Un film con Robert CrumbAline KominskyCharles CrumbMaxon CrumbRobert HughesMartin MullerCast completo Genere Documentario – USA1994durata 120 minuti.

Affascinante documentario su Robert Crumb, disegnatore umoristico, irrequieto eroe della controcultura degli anni ’60, autore di strisce come Fritz the Cat , Mister Natural , Keep on Truckin . È lui che rievoca e analizza la sua vita e il suo lavoro, interpreta ragtime e jazz dalla sua ricca collezione di dischi a 78 giri, mentre sta lasciando la California per stabilirsi a Parigi. Quando, dialogando con la madre e i fratelli, discorre dei rapporti familiari, il film diventa qua e là inquietante, libidinoso, ossessivo. (Charles, il fratello maggiore, si suicida un anno dopo le riprese). R. Hughes, il critico che lo intervista, lo definisce “il Breughel del XX secolo”.

 Crumb
(1994) on IMDb
Controllate anche voi questo file, a me da problemi ad aprirsi

Regia di Terrence Malick. Un film Da vedere 2016 con Cate BlanchettBrad Pitt. Titolo originale: Voyage of Time: Life’s Journey. Genere Documentario, – USAGermania2016durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 3 marzo 2022 distribuito da Double Line. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,42 su 11 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

 Malick con questo documentario ritorna all’essenza del cinema e grazie alla sola potenza delle immagini stimola la riflessione rammemorante dello spettatore sull’esistenza umana e ne provoca lo stupore, con la stessa forza con cui quel treno dei Lumiere, all’inizio, destò la meraviglia del pubblico nel primo cinematografo.

 Voyage of Time - Il cammino della vita
(2015) on IMDb
E’ in russo ma diranno 3 parole in tutto il film.

Capitalism: A Love Story è un film di Michael Moore del 2009, con Michael Moore. Prodotto in USA. Durata: 120 minuti. Distribuito in Italia da Mikado a partire dal 30.10.2009.
 
Documentario che esplora le cause della crisi economica globale offrendo uno sguardo privilegiato sulla situazione delle corporation e del legame con la politica, legame che è culminato “nella più grande rapina nella storia del paese”, il massiccio trasferimento del denaro dei contribuenti nelle istituzioni finanziarie private.

 

 Capitalism: A Love Story
(2009) on IMDb

Regia di Stan Brakhage. Un film Genere Documentario – USA1971durata 32 minuti.

Girato nell’obitorio di Pittsburgh, il documentario di Brakhage è “uno dei confronti più diretti con la morte che sia mai stato impresso su pellicola”.

 The Act of Seeing with One's Own Eyes
(1971) on IMDb

Un film di Sono Sion con Shinichirô Arakawa, Nobuyoshi Araki, Kazushi Fueki, Ginji, Keiko Hamaguchi, Masato Iida, Yûya Ishikawa, Tomoyuki Moriyama, Kana Sakurai, Yukiko Sawada, Masahiro Sugiyama, Makiko Tsuda, Ziko Uchiyama, Masahiko Yata, Kaichi Yukino, Takuji SuzukiCast completo Genere Documentario – Giappone2000durata 110 minuti.

Mentre una scolara scopre l’amore e la passione, Sion Sono mette insieme una storia frutto della fantasia con un semi-documentario su diversi artisti il cui lavoro è incentrato sul corpo umano. Nel cast il maestro di Butoh Akaji Maro, il fotografo Nobuyoshi Araki, il fashion designer Shinichiro Arakawa e lo stesso Sion Sono.

 Utsushimi
(2000) on IMDb

Alla ricerca di Tadzio (1970) - Streaming, Trama, Cast, TrailerAlla ricerca di Tadzio è un documentario del 1970, diretto da Luchino Visconti e prodotto dalla Rai. Venne creato per la rubrica “Cinema 70” curata da Alberto Luna.

Viene raccontato come si è svolto il provino per la scelta dell’attore che doveva poi interpretare Tadzio nel film Morte a Venezia. Il regista osserva molti giovani e finisce per scegliere l’attore svedese Björn Andrésen.

 Alla ricerca di Tadzio
(1970) on IMDb

Nel mondo dei dinosauri (Walking with Dinosaurs) è un documentario televisivo britannico sui dinosauri, suddiviso in sei episodi. Il programma fu realizzato dalla BBC nel 1999 con una spesa di ben 18 miliardi di lire, rivelandosi all’epoca una delle più costose produzioni televisive di sempre.[1][2][3] La serie fu in seguito trasmessa in America, nel 2000 su Discovery Channel, con la voce originale di Kenneth Branagh sostituita da quella di Avery Brooks. Per ricreare le varie creature preistoriche all’interno del documentario la serie utilizzava sia pupazzi animatronici sia la computer grafica.[3]

La serie ha vinto due BAFTA, tre Emmy Awards e un Peabody Award nel 2000.[4] La serie ha persino ispirato un film dal medesimo titolo (in italiano A spasso con i dinosauri), prodotto dalla 20th Century Fox e BBC Earth, nel 2013

 Nel mondo dei dinosauri
(1999) on IMDb

Planet Earth (“Pianeta Terra” in italiano) sono due serie di documentari pubblicati nel 2006 e nel 2016 dalla BBC e trasmessi sul canale BBC One (e sul corrispettivo in alta definizione), mentre in Italia su Discovery Channel e sulla piattaforma Mediaset Premium da BBC Knowledge.

Dal 23 marzo 2017 viene trasmessa in prima visione su Rete 4 la serie-evento Planet Earth II con tre appuntamenti in prima serata[1], con la voce narrante di Andrea Piovan.

 Pianeta Terra
(2006) on IMDb