Category: Horror


Questa nuova serie Netflix divisa in sei episodi è un thriller poliziesco spagnolo-brasiliano creato da Carlos López e diretto da Vicente Amorim. È la prima fiction spagnola girata tra Spagna e Brasile, prodotta da Nostromo Pictures. La serie thriller, che a tratti sconfina nell’horror grazie ad un pizzico di satanismo e ad una buona dose di occultismo, racconta la storia di Santo: lo spacciatore più ricercato al mondo il cui volto non è mai stato rivelato. I due agenti di polizia che lo inseguono, Cardona e Millán, sono inizialmente due vere e proprie nemesi l’uno dell’altro ma, anche se contro la loro volontà, si ritrovano costretti a dover imparare a collaborare al fine di risolvere il caso e, soprattutto, per rimanere in vita.

 Santo
(2022) on IMDb

Locandina italiana Cube - Il cuboUn film di Vincenzo Natali. Con David Hewlett, Maurice Dean Wint, Nicole deBoer, Nicky Guadagni, Wayne Robson.Titolo originale Cube. Thriller, durata 0 min. – Canada 1998. MYMONETRO Cube – Il cubo * * * - - valutazione media: 3,16 su 51 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Un gruppo di uomini e donne si ritrova intrappolato in un enorme cubo formato da stanze (anch’esse di forma cubica) ognuna delle quali ha sei possibili aperture che conducono ad altre stanze. Ognuna di esse può costituire un passo in avanti verso la salvezza (cioè verso la superficie esterna) oppure un pericolo mortale. Chi si trova all’interno non sa come ci sia finito e se si tratti o meno di una punizione. Il film canadese costato solo 350.000 dollari, messi a disposizione nella quasi totalità da Norman Jewison, ha ottenuto buoni risultati al box office grazie a una dimensione narrativa di impronta kafkiana che non rinuncia a qualche momento da grand guignol e a qualche caratterizzazione un po’ sopra le righe.

 Cube - Il cubo
(1997) on IMDb

Risultati immagini per Hypercube - Cubo 2Un film di Andrzej Sekula. Con Geraint Wyn Davies, Matthew Ferguson, Kari Matchett, Neil Crone Titolo originale Hypercube: Cube 2. Fantascienza, durata 95 min. – Canada2002. MYMONETRO Hypercube – Cubo 2 * - - - - valutazione media: 1,25 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Otto persone che non si conoscono si ritrovano misteriosamente rinchiuse in una prigione consistente in un cubo composto da stanze cubiche più piccole, disseminate di trappole mortali e dove non sembrano valere le comuni leggi fisiche. Siamo infatti all’interno di un tesseract, figura polidimensionale con regole spazio – temporali diverse da quelle comuni. Urge uscirne, anche perché la struttura potrebbe collassare da un momento all’altro: ma trovare una via di fuga si rivelerà impossibile per quasi tutti i coinvolti.
Di solito anche i migliori direttori della fotografia si rivelano pessimi registi: e Sekula, collaboratore fisso tra gli altri di Tarantino, non fa eccezioni. Seguito inutile di un piccolo cult come The cube, Hypercube è una fiera del già visto, con qualche soldo in più ma molte idee in meno, dominato dalla computer graphic e abitato da personaggi catatonici. E a completare il disastro ci si mette anche un finale particolarmente imbecille. Da evitare.

 Il cubo 2: Hypercube
(2002) on IMDb

Cube Zero - Film (2004)Un film di Ernie Barbarash. Con Zachary Bennett, David Huband, Stephanie Moore, Martin Roach, Terri Hawkes.Horror, durata 97 min. – Canada 2004

Rains si sveglia in un labirinto formato da stanze perfettamente cubiche, indossa una strana uniforme e non ricorda nulla del suo passato, nemmeno il suo nome. Non sa di essere controllata da due individui misteriosi che seguono ogni suo movimento all’interno del cubo.

 Cube Zero
(2004) on IMDb

Regia di Sean Byrne. Un film con Tony AmendolaCraig NighLeland OrserOryan LandaRichard RollinSheila Bailey LucasCast completo Titolo originale: The Devil’s Candy. Genere Horror, – USA2015durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 7 settembre 2017 distribuito da Koch Media. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 2,71 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Jesse Hellman è un appassionato di musica metal e anche nella sua professione di pittore si definisce metal. La figlia adolescente Zooey lo segue totalmente nei gusti metal, mentre la moglie Astrid è più tranquilla, ma tollera di buon grado i gusti un po’ estremi dei familiari. Jesse conduce la sua famigliola nella nuova casa che intende comperare in Texas: una grande casa dei primi del ‘900, solitaria. L’agente immobiliare precisa che la legge gli impone di rivelare che ci sono state due morti in quella casa: un’anziana signora morta accidentalmente e suo marito che non ha potuto vivere senza di lei. Astrid è un po’ perplessa per questi decessi, ma la casa è bella e il prezzo è basso, per cui l’affare viene concluso. Astrid è preoccupata anche per la loro precaria situazione economica, ma Jesse le spiega che farà delle concessioni al suo spirito artistico per essere più convenzionale e vendibile: per cominciare sta realizzando un grande quadro per una banca, con tante leggiadre farfalle. Intanto, Ray, uno strano omone, suona la chitarra elettrica a volume altissimo nella stanza di un motel, tanto da richiedere l’intervento dello sceriffo a causa del rumore molesto. Le strane voci cantilenanti che si sentono in sottofondo mentre Ray parla con lo sceriffo sono le stesse che Jesse sente quando torna a casa dopo aver accompagnato Zooey a scuola. Sotto l’influenza di quei suoni, Jesse lascia perdere le farfalle della banca e dipinge invece una croce rovesciata. Poi Ray suona all’improvviso alla porta di casa Hellman dicendo d’aver bisogno di tornare a casa: quella casa, la casa di mamma e papà. Infatti, Ray viveva lì e le persone morte citate dall’agente immobiliare sono i suoi genitori. Jesse costringe Ray ad andarsene, ma le cose invece di semplificarsi si complicano parecchio.

 The Devil's Candy
(2015) on IMDb

Regia di Scott Derrickson. Un film Da vedere 2012 con Ethan HawkeJuliet RylanceFred Dalton ThompsonJames RansoneClare FoleyCast completo Titolo originale: Sinister. Genere Horror, – USA2012durata 110 minuti. Uscita cinema giovedì 14 marzo 2013 distribuito da Koch Media. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: V.M. 14 – MYmonetro 3,46 su 8 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Uno scrittore in crisi creativa che aspira a essere Truman Capote aggiorna il protagonista di Blow-up , cincischia su quello di Twixt e si mette a indagare su home movie trovati nella nuova casa, già teatro di un omicidio. È un horror prolisso, scritto con C. Robert Cargill dal regista che ricorre a espedienti abusati, specialmente una colonna sonora ricca di effetti arbitrari piuttosto velleitari. Musiche di Christopher Young. Distribuito da Koch Media.

 Sinister
(2012) on IMDb

Risultati immagini per Angel HeartUn film di Alan Parker. Con Mickey Rourke, Charlotte Rampling, Robert De Niro, Pruitt Taylor Vince, Lisa Bonet. Titolo originale Angel Heart. Drammatico, durata 113 min. – USA 1987. – VM 14 – MYMONETRO Angel Heart – Ascensore per l’inferno * * * 1/2 - valutazione media: 3,70 su 30 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

New York, 1955. Harold Angel è uno scalcinato investigatore privato. Un inquietante personaggio gli commissiona un’indagine molto particolare: scoprire se Johnny Favourite, cantante ricoverato anni prima in ospedale e sofferente di una grave amnesia, sia vivo o morto.
La pellicola, scritta e diretta da Alan Parker, si basa su un racconto di William Hjortsberg. Le sfumature cupe e le dinamiche classiche del noir sono i toni scelti dal regista per questa detection-story al limite fra thriller e horror. Mickey Rourke, con le sue cicatrici, l’aria trascurata, la sigaretta sempre accesa, lascia di sé una traccia splendente e maledetta, sorniona e sfatta. Impossibile da dimenticare nel film, e nell’immaginario del cinema. Come memorabile è Lisa Bonet nel ruolo di Epiphany Proudfoot.

 Angel Heart - Ascensore per l'inferno
(1987) on IMDb

Riflessione | Il Seme della Follia di John Carpenter: un lovecraftiano  monito all'umanità - Il CineocchioUn film di John Carpenter. Con Sam Neill, Charlton Heston, Julie Carmen, Jürgen Prochnow, Hayden Christensen. Titolo originale In the Mouth of Madness. Horror, durata 95′ min. – USA 1994. MYMONETRO Il seme della follia * * * 1/2 - valutazione media: 3,61 su 35 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Alla ricerca di Sutter Cane (Prochnow), scomparso autore di romanzi di spavento (“che vendono più di Stephen King”), il detective Trent (Neill) lo trova nella cittadina di Hobb’s End, assente dalle carte geografiche. Non sa ancora di vivere nell’universo fantastico di Cane. Costruito con un lungo flashback, il più radicale, pessimista e inventivo film di Carpenter è fondato sulla compenetrazione tra realtà e fantasia e diventa un apologo sulla potenza della scrittura.Apocalittico, ma non privo di ambiguità né di ironia, ricco di invenzioni registiche, scenografiche, sonore (colonna musicale curata, come al solito, dal regista), sapiente nel suggerire l’orrore senza mostrarlo, è una metafora allarmante sull’abominio della società dello spettacolo e una riflessione critica sul genere cui appartiene.

 Il seme della follia
(1994) on IMDb

Misery non deve morire - Film (1990) - MYmovies.itUn film di Rob Reiner. Con Lauren Bacall, James Caan, Kathy Bates, Richard Farnsworth, Frances Sternhagen.Titolo originale Misery. Horror, durata 105 min. – USA1990. MYMONETRO Misery non deve morire * * * 1/2 - valutazione media: 3,60 su 44 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Tratto da un romanzo di Stephen King. Misery è la creatura letteraria di uno scrittore che ha avuto enorme successo proprio in virtù di quel personaggio. Lo scrittore sta raggiungendo la sua villa in montagna e ha un incidente d’auto. Così deve ricorrere all’aiuto di un’infermiera, Annie. La donna è semplicemente una pazza e quando viene a sapere che il personaggio di Misery sta per morire, comincia a boicottare l’uomo in tutti i modi, arrivando anche alle più crudeli forme di violenza. Un film di ottima tensione e di buon successo con Kathy Bates (l’infermiera) che ha vinto l’Oscar come miglior attrice non protagonista.

 Misery non deve morire
(1990) on IMDb

La trilogia Unbreakable , [1] conosciuta anche come la trilogia di Eastrail 177 , è un thriller di supereroi americani e una serie di film horror psicologici . [2] I film sono stati scritti, prodotti e diretti da M. Night Shyamalan . La trilogia è composta da Unbreakable (2000), Split (2016) e Glass (2019).

L’intero franchise presenta il personaggio David Dunn . La serie è stata notata per le sue differenze rispetto ai film di supereroi più tradizionali, con il lavoro di Shyamalan definito “il primo universo di supereroi condiviso d’ autore “. È il primo franchise di supereroi scritto e diretto da una persona, rispetto ad altri film popolari del genere. [3] Shyamalan ha notato che sebbene sia basato sui supereroi dei fumetti e si riferisca ai fumetti, in realtà non è derivato dal materiale dei fumetti stesso. [4] In contrasto con la maggior parte dei film sui supereroi, la serie è anche generalmente radicata nella realtà, [5] ed è vista come una decostruzione del genere dei supereroi. [6]La serie è quindi considerata una versione unica del genere dei supereroi. [7]

Il regista ha affermato che i film sono storie di origini di persone con doni unici, con l’intento di riconoscere che ogni persona ha qualcosa di speciale in loro. Unbreakable è stato etichettato come il primo film di supereroi con i piedi per terra , [8] mentre Split è stato definito la prima storia di origine di un supercriminale solista , [9] e il primo sequel stealth di Hollywood.

 Unbreakable - Il predestinato
(2000) on IMDb

Locandina Non violentate JenniferUn film di Meir Zarchi. Con Camille Keaton, Eron Tabor, Richard Pace, Anthony Nichols, Gunter Kleemann.Titolo originale Day of the Woman. Drammatico, durata 93 min. – USA 1983. – VM 18 – MYMONETRO Non violentate Jennifer * 1/2 - - - valutazione media: 1,61 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Giovane e provocante giornalista, Jennifer si rifugia in campagna per scrivere in santa pace, ma viene brutalmente stuprata da quattro ragazzotti del luogo. La sua vendetta sarà implacabile e raccapricciante.

 

 Non violentate Jennifer
(1978) on IMDb

Photobucket Pictures, Images and PhotosUn film di Victor Frivas, Victor Trivas. Con Michel Simon, Horst Frank, Karin Kernke, Helmut Schmid, Paul Dahlke. Horror, b/n durata 85 min. – Germania 1961. MYMONETRO Al di là dell’orrore * * - - - valutazione media: 2,00 su 1 recensione.

Il professor Abel ha inventato il “siero Z” che può mantenere in vita organi di animali morti collegandoli ad una macchina avveniristica. Sofferente di crisi cardiache, l’uomo ordina al dottor Ood di trapiantare il suo cuore in caso di un attacco mortale e quando il temuto evento si verifica, l’assistente segue scrupolosamente le indicazioni del maestro, ma con intenti “leggermente” diversi: di Abel sopravvivono, infatti, soltanto il cervello e la testa amputata. Reso folle dall’ebbrezza del successo e sapendo di poter costringere quanto resta di Abel (…la parte più geniale) a collaborare, il dottore continua altri spaventosi esperimenti che culminano nel trapianto della testa di Irene – infermiera dal viso bellissimo ma dal corpo sgraziato – sulle membra perfette di Lilly, splendida spogliarellista. Come è prevedibile, le sparizioni delle ragazze insospettiranno ben presto la polizia che non tarderà a ricollegarle al laboratorio del dottor Ood.
La presenza del “mostro sacro” Michel Simon (nel ruolo del professor Abel) e le scenografie di Hermann Warm (che al suo attivo ha il celebre Gabinetto del dottor Caligari) conferiscono al film le giuste atmosfere per farlo apprezzare. Il personaggio di Irene richiama, forse, la figura di Nina, infermiera bella ma deforme nel corpo, di House of Dracula (da noi giunto con il titolo La casa degli orrori).Ultimo film di Victor Trivas (già sceneggiatore di El Moderno Barba Azul), conosciuto negli Stati Uniti con i titoli: A Head for the Devil, The Head, The Screaming Head.

 Al di là dell'orrore
(1959) on IMDb

Il Fantasma Dell'Opera (1925)Un film di Rupert Julian. Con Lon Chaney, Mary Philbin, Norman Kerry, Arthur Edmund Carewe. Titolo originale The Phantom of the Opera. Horror, b/n durata 79′ min. – USA 1925. MYMONETRO Il fantasma dell’opera [1] * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Dal romanzo (1910) di Gaston Leroux. Un musicista dal viso sfigurato e coperto da una maschera, che vive nei sotterranei del Teatro dell’Opera di Parigi, rapisce una giovane cantante lirica di cui s’è innamorato. È la prima versione, forse la migliore e una delle più fedeli, del romanzo e occupa un posto a parte nella carriera di Chaney. Fu giudicato uno dei dieci migliori film americani del 1925, fece entrare molti dollari nelle casse della Universal ed ebbe una grande influenza sul cinema di spavento successivo. In un seguito quasi ininterrotto di scene di bravura, il film resiste ancor oggi per il suo clima d’incubo, il ritmo alacre della narrazione, la patina mitica di cui i decenni trascorsi l’hanno incrostato come succede, per esempio, ad altri film muti, Les Vampires o Judex del francese Louis Feuillade. Alcune scene furono girate in Technicolor bicromico. Nel 1929 fu ridistribuito in due versioni, una delle quali parlata per un terzo (con la voce di Chaney doppiata da un altro attore) e allungata di una decina di minuti con scene d’opera. A causa di contrasti tra Julian e Chaney durante le riprese il primo fu costretto a lasciare il set, sostituito da Edgard Sedgwick e dallo stesso attore. Oltre ai rifacimenti sonori successivi, esiste anche una versione cinese in due parti (1937 e 1941): Yebang gesheng (Il canto di mezzanotte) di Ma-Xu Weiban

 Il fantasma dell'opera
(1925) on IMDb

Regia di Robert Wiene. Un film con Fern AndraAlbert BennefeldLewis BrodyJohn Gottowt. Genere Horror – Germania1920durata 105 minuti.

Genuine è una sacerdotessa sanguinaria che viene comperata in un mercato orientale di schiavi da un vecchio Pigmalione moderno, il quale però se ne innamora al punto di rinchiuderla in una strana gabbia di vetro inaccessibile ai visitatori. La donna riesce a convincere un giovane barbiere a tagliare la gola al padrone e, una volta libera, diventa una temibile supervamp che porta alla rovina tutti gli uomini che incontra.

 Genuine
(1920) on IMDb

Regia di Wes Craven. Un film Da vedere 1991 con Brandon AdamsEverett McGillWendy RovieBill CobbsVing RhamesSean WhalenCast completo Titolo originale: The People Under the Stairs. Genere Fantastico – USA1991durata 102 minuti. – MYmonetro 2,92 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Tredicenne nero, uscito dal ghetto, s’introduce in una casa proibita con due ladri adulti e vi rimane da solo a combattere le forze del male. Thriller orrorifico che comincia nelle false apparenze di un dramma sociale, diventa un racconto di spavento allo stato puro – con in filigrana una dimensione di divertita ironia – ed esplode nel finale in una parabola anticapitalistica. La grande trovata del film, scenografica e narrativa, è la casa: un labirinto di cunicoli, intercapedini, canali di aerazione, scivoli, camini che la attraversano orizzontalmente e perpendicolarmente.

 La casa nera
(1991) on IMDb

Regia di Dan Trachtenberg. Un film Da vedere 2022 con Amber MidthunderDane DiLiegroDakota BeaversHarlan Blayne KytwayhatCast completo Titolo originale: Prey. Genere AzioneDrammaticoHorror – USA2022durata 99 minuti. – MYmonetro 3,00 su 3 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Nei territori Comanche del 1719, la giovane Naru cerca di dimostrarsi una cacciatrice al pari dei giovani maschi della comunità, guidati da suo fratello Taabe. Ha la sua occasione quando, seguendoli di soppiatto, si unisce a una spedizione di caccia al leone. Strada facendo incontra le tracce di un altro più pericoloso predatore, ma non riesce a convincere nessuno che non si tratti di un semplice orso.

 Prey
(2022) on IMDb

Regia di Roman Polanski. Un film con Johnny DeppLena OlinEmmanuelle SeignerFrank LangellaJames RussoBarbara JeffordCast completo Titolo originale: The Ninth Gate. Genere Horror – FranciaSpagna1999durata 132 minuti. – MYmonetro 2,92 su 6 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Dean Corso, esperto di libri antichi, è assunto dal collezionista Boris Balkan, studioso di occultismo che possiede una copia del volume Le nove porte del regno delle tenebre (1666), scampata ai roghi dell’Inquisizione. Ne esistono altre due e sospetta che una delle tre sia falsa. Quale? Il viaggio-inchiesta che porta Corso da New York in Europa è funestato da segni inquietanti e morti misteriose. Dal romanzo El Club Dumas (1993) di Arturo Pérez-Reverte, adattato con Enrique Urbizu e John Brownjohn, è derivato un film polanskiano a 18 carati. Storia di una investigazione (forse l’unica sullo schermo) imperniata su un libro e impregnata di soprannaturale, è un film laico sulla falsità delle apparenze e delle credenze che non si preoccupa più di tanto di prendere le distanze dalla sua materia perché “preferisce la reticenza, l’affidarsi all’intelligenza dello sguardo più che alla visione” (G. Cremonini). Tolto il debole finale, la costruzione narrativa è ingegnosa.

 La nona porta
(1999) on IMDb
Risultati immagini per Calvaire

Calvaire è un film di Fabrice Du Welz del 2004, con Laurent Lucas, Jackie Berroyer, Philippe Nahon, Jean-Luc Couchard, Brigitte Lahaie, Gigi Coursigny, Philippe Grand’Henry, Jo Prestia, Marc Lefebvre, Alfred David. Prodotto in Belgio, Francia, Lussemburgo. Durata: 94 minuti.

Il giovane cantante Marc Stevens, artista squattrinato che si guadagna da vivere esibendosi negli ospizi, si trova in un bosco quando la sua vettura si blocca sotto la pioggia e dovrà trovare rifugio in una locanda…

 Calvaire
(2004) on IMDb

Regia di Roger Corman. Un film con Boris KarloffJack NicholsonSandra KnightDick Miller. Titolo originale: The Terror. Genere Horror – USA1963durata 81 minuti. – MYmonetro 2,97 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Un ufficiale napoleonico capita in un castello sul mare dove appare e scompare una bella baronessa assassinata vent’anni prima che cerca di indurre al suicidio il vecchio barone pieno di rimorsi. Fantasma o diabolico trucco? Girato in 3 giorni per utilizzare scenografie e attori del precedente I maghi del terrore , risente della fretta. Qualche buona sequenza.

 La vergine di cera
(1963) on IMDb

Recensione su Le spose di Dracula (1960) di undying | FilmTV.itUn film di Terence Fisher. Con Peter Cushing, Martita Hunt, Yvonne Monlaur, Freda Jackson Titolo originale Brides of Dracula. Horror, Ratings: Kids+13, durata 85 min. – Gran Bretagna 1960. MYMONETRO Le spose di Dracula * * 1/2 - - valutazione media: 2,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Marianne (Yvonne Molaur) è un’insegnante francese diretta a una scuola femminile in Transilvania dove dovrebbe prendere servizio. Una sosta apparentemente casuale la blocca nei pressi del castello Meinster e la baronessa (Martita Hunt) la invita a trascorrervi la notte. Al castello abita anche il suo misterioso figlio, il barone Meinster (David Peel), tenuto legato perché, dice la baronessa, malato di mente.

 Le spose di Dracula
(1960) on IMDb