Category: Italia


Risultati immagini per Il corsaro della mezza lunaUn film di Giuseppe Maria Scotese. Con Alberto Farnese, John Derek, Gianna Maria Canale, Ingebor Schoener, Camillo Pilotto.Avventura, durata 90 min. – Italia 1957.MYMONETRO Il corsaro della mezza luna * 1/2 - - - valutazione media: 1,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Nel castello di un nobile si introduce un giovane che tenta di sopprimere il capo dei soldati. Questi infatti è un avventuriero che ha ucciso per avidità tutti i suoi cari. Il malvagio farà una brutta fine; tra duelli di spada e assalti di pirati, si intreccia una storia d’amore a lieto fine.

 Il corsaro della mezza luna
(1957) on IMDb

Un film di Ansano Giannarelli. Con Mario BardellaMario GarribaBruno AlessandroLucio Lombardo Radice. continua» Biograficob/n durata 105 min. – Italia 1973.

Il film racconta con uno stile d’avanguardia la vita del geniale matematico Evariste Galois, morto giovanissimo in un duello. La tesi è che lo scienziato sia stato ucciso per le sue idee democratiche nel periodo immediatamente successivo alla Rivoluzione del 1830.

 Non ho tempo
(1973) on IMDb
Questa è la versione in due parti che dura 180 minuti non 105 come segnato sopra.

Gatti rossi in un labirinto di vetro: il giallo lenziano sulla scia di  Argento | Recensioni | lipercubo.itUn film di Umberto Lenzi. Con Martine Brochard, Ines Pellegrini, Joan Richardson, Daniele Vargas. Drammatico, durata 90′ min. – Italia 1975. – VM 18 – MYMONETRO Gatti rossi in un labirinto di vetro * * - - - valutazione media: 2,04 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Umberto lenzi(paranoia,milano rovente,il coltello di ghiaccio)dopo l’enorme successo di MILANO ODIA,torna al giallo,e dirige un ottima pellicola che incolla lo spettatore e lo emoziona ad ogni scena.La storia si svolge a Barcellona,dove un gruppo di turisti si ritrova piano piano ad essere preso di mira da un maniaco che li uccide a poco a poco strappando l’occhio sinistro alle vittime,nel frattempo un uomo raggiunge una delle turiste poiche’ e’ la sua amante ed immagina che dietro tutto questo ci sia lo zampino della moglie gravemente malata di nervi,una cosa e’ certa si sbaglia e l’assassino e’ piu’ vicino di quanto pensa..Lenzi e’ un maestro del genere,e sono molte le scene interessanti,ma quella piu’ suggestiva e’ sicuramente la scena finale con tanto di occhio staccato e incollato all’occhio dell’assassino,anche se la scena della casa dell’orrore al luna park e’ ottima.Buone musiche di nicolai.Per la cronaca i gatti rossi sono i turisti che indossano un impermeabile rosso quando piove e sono come gatti in trappola.Che lo si voglia o meno Lenzi ci sa fare eccome ,e la pellicola e’ forse il suo capolavoro ,soprattutto per il movente finale che spinge l’assassino ad uccidere.

 Gatti rossi in un labirinto di vetro
(1975) on IMDb

Un film di Lucio Fulci. Con David Warbeck, Mimsy Farmer, Patrick Magee, Bruno Corazzari.Titolo originale Il gatto nero. Horror, durata 92 min. – Italia 1981. – VM 14 – MYMONETROBlack Cat (Gatto nero) * * - - - valutazione media: 2,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Nella cittadina inglese dove vive il prof. Robert Miles, che passa il tempo a registrare le “voci dei morti” col suo gatto nero, si succedono strane morti. Molto liberamente ispirato al racconto di E.A. Poe, è un impasto non riuscito di parapsicologico, demoniaco e horror fantastico con gli ingredienti del giallo.

 Gatto nero
(1981) on IMDb

Mediterraneo (1991) - Streaming, Trailer, Trama, Cast, CitazioniUn film di Gabriele Salvatores. Con Diego Abatantuono, Claudio Bigagli, Giuseppe Cederna, Claudio Bisio, Gigio Alberti. Commedia, durata 95′ min. – Italia 1991. MYMONETRO Mediterraneo * * * * - valutazione media: 4,05 su 52 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Avventure, amori e tribolazioni di otto soldati del Regio Esercito Italiano che nel giugno 1941 sono mandati a presidiare un’isoletta greca dell’Egeo dove rimangono sino all’inverno del 1943. Uno degli otto non tornerà. Senza ambizioni storiche, è una favola, un racconto di formazione, un apologo sull’amicizia virile, sul desiderio di fuga (è dedicato “a tutti quelli che stanno scappando”), sulle difficoltà di crescere. Chiude un’ideale trilogia sul viaggio e su una generazione, quella del regista, formata da Marrakech Express e Turné . Un bel gioco di squadra attoriale e un’accattivante mistura di buffo e patetico con molti stereotipi e qualche leziosaggine ruffiana. Girato nell’isola di Kastellorizo (Megisti in greco). Oscar per il film straniero.

 Mediterraneo
(1991) on IMDb

Regia di Luca VendruscoloGiacomo CiarrapicoMattia Torre. Una serie con Alessandro TiberiFrancesco PannofinoCaterina GuzzantiAntonino BruschettaCast completo Genere Commedia – Italia2007, STAGIONI: 4 – EPISODI: 50

Prima una soap opera, Gli Occhi del Cuore 2, poi una serie medical in stile americano, infine un film per il cinema. Questo è il percorso del regista Renè Ferretti e della sua troupe, condannati a una televisione di serie B e sempre alla ricerca di progetti di qualità che sembrano non arrivare mai.
Un piccolo capolavoro di intelligenza e comicità. Boris, nato dalle geniali penne di Luca Vendruscolo, Giacomo Ciarrapico e Mattia Torre, è forse la migliore serie comedy italiana di sempre. La televisione che prende in giro la televisione, dove tutti sono importanti ma nessuno conta niente, è un parallelo nascosto della società del nostro paese. Precari, manager qualunquisti, artisti non creativi, talenti sprecati, raccomandati, convivono in un micromondo in cui tutti devono sopravvivere.

 Boris
(2007) on IMDb

Risultati immagini per Gambe d'OroUn film di Turi Vasile. Con Totò, Scilla Gabel, Paolo Ferrari, Rossella Como, Memmo Carotenuto. Comico, b/n durata 109′ min. – Italia 1958. MYMONETRO Gambe d’oro * 1/2 - - - valutazione media: 1,50 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Armando (M. Carotenuto) allena la squadra di calcio di Cerignola e mira in alto. Il barone Fontana (Totò) che ne è il presidente, bada solo ai soldi e vorrebbe vendere i due calciatori migliori a un industriale milanese. Uno dei due ama la figlia del barone. La squadra nazionale viene ad allenarsi e la squadretta del posto la supera in bravura. Il barone, lusingato, apre la borsa. È un film con Totò ma Totò c’è poco e quel poco è mal servito. Uno dei tanti infelici film italiani sullo sport nazionale n. 1.

 Gambe d'oro
(1958) on IMDb

Regia di Sydney Sibilia. Un film Da vedere 2013 con Edoardo LeoValeria SolarinoValerio ApreaPaolo CalabresiLibero de RienzoCast completo Genere Commedia, – Italia2013durata 100 minuti. Uscita cinema giovedì 6 febbraio 2014 distribuito da 01 Distribution. – MYmonetro 3,15 su 7 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Roma, i nostri tempi. A un ricercatore universitario viene negato il rinnovo dell’assegno di ricerca; ha 37 anni, una casa da pagare, una fidanzata da soddisfare, molti amici accademici finiti per strada, stesso destino. Pietro Zinni, un chimico, non vuole fare la loro stessa fine, non vuole essere umiliato facendo il lavapiatti in un ristorante cinese, né il benzinaio per un gestore bengalese. Le sue qualifiche e il suo talento non possono essere buttati al vento. Si ingegna e scopre una possibilità ai limiti della legalità: sintetizza con l’aiuto di un suo amico chimico una nuova sostanza stupefacente tra quelle non ancora messe al bando dal ministero. La cosa in sé è legale, lo spaccio e il lucro che ne derivano no. Ma fa lo stesso, i tempi sono questi. Pietro recluta così tutti i suoi amici accademici finiti in rovina, eccellenti latinisti, antropologi e quant’altro e mette su una banda. Lo scopo è fare i soldi e vedersi restituita un briciolo di dignità. Le cose poi prendono un’altra piega…

 Smetto quando voglio
(2014) on IMDb

Regia di Sydney Sibilia. Un film Da vedere 2017 con Edoardo LeoValerio ApreaPaolo CalabresiLibero de RienzoStefano FresiCast completo Genere Commedia, – Italia2017durata 96 minuti. Uscita cinema giovedì 30 novembre 2017 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,50 su 6 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

È passato un anno da quando la banda di Pietro Zinni è stata colta in flagranza di reato nel laboratorio di produzione Sopox e ognuno dei suoi componenti rinchiuso in un carcere diverso. Da Regina Coeli Pietro continua ad avvertire le autorità che un pazzo ha sintetizzato gas nervino ed è pronto a compiere una strage, ma nessuno lo prende sul serio. Dunque si fa trasferire a Rebibbia per incontrare il Murena, che ha informazioni utili a intercettare lo stragista. Dopodiché Pietro intende rimettere insieme la banda di ricercatori universitari: le menti più brillanti in circolazione in perenne stato di disoccupazione (o detenzione).

 Smetto quando voglio: Ad honorem
(2017) on IMDb

Regia di Sydney Sibilia. Un film Da vedere 2017 con Edoardo LeoValerio ApreaPaolo CalabresiLibero de RienzoStefano FresiCast completo Genere Commedia, – Italia2017durata 118 minuti. Uscita cinema giovedì 2 febbraio 2017 distribuito da 01 Distribution. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,24 su 12 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

La banda dei ricercatori è tornata: l’associazione a delinquere “con il più alto tasso di cultura di sempre” di Smetto quando voglio decide di ricostituirsi quando una poliziotta offre al capo, Pietro Zinni, uno sconto di pena e a tutto il gruppo la ripulitura della fedina penale, a patto che aiutino le forze dell’ordine a vincere la battaglia contro le smart drug. Così questi laureati costretti a campare di espedienti in un’Italia che non sa che farsene della loro cultura vanno a recuperare un paio di cervelli in fuga e lavorano insieme per stanare i creatori delle nuove droghe fatte con molecole non ancora illegali. Pietro però non può rivelare nulla del suo nuovo incarico alla compagna Giulia, incinta del loro primo figlio, ed è costretto ad inventare con lei bugie sempre più colorite.

 Smetto quando voglio: Masterclass
(2017) on IMDb

Locandina Ammutta Muddica al cinemaCon Giovanni Storti, Aldo Baglio, Giacomo Poretti, Silvana Fallisi Commedia, – Italia 2013. – Nexo uscita mercoledì 16 ottobre 2013.
Protagonista di Ammutta Muddica è la vita di tutti i giorni, ricca di personaggi strampalati e situazioni comiche, il tutto, come sempre, ingrandito e deformato dalla lente stravagante e surreale del trio delle meraviglie e dalla regia teatrale di Arturo Brachetti.
“Oggi il cinema non è più un luogo dove si proiettano esclusivamente eventi cinematografici – dichiara il trio – ma un luogo dove si propongono eventi legati alla musica, alla danza, al teatro. Siamo stati i primi a portare uno spettacolo teatrale nelle sale cinematografiche nel 2006 con Anplagghed al cinema e ci è sembrato giusto farlo anche adesso con Ammutta Muddica, per riproporre al nostro pubblico sul grande schermo non solo il meglio dello show teatrale ma anche alcuni sketch inediti girati durante le repliche al Teatro degli Arcimboldi di Milano”.

Lettomania (1976) - IMDbUn film di Vincenzo Rigo. Con Carmen Villani, Harry Reems, Alberto Squillante, Armando Celso. Erotico, durata 91 min. – Italia 1976. MYMONETRO Lettomania * - - - - valutazione media: 1,00 su 1 recensione.

Due amici si dividono le loro squallide avventurette fino a quando decidono di mettersi a lavorare. 

 Lettomania
(1976) on IMDb

Stangata in Famiglia: Amazon.it: Film e TVUn film di Franco Nucci. Con Femi Benussi, Lino Banfi, Isabella Biagini, Piero Mazzarella. Commedia, durata 93 min. – Italia 1976. MYMONETRO Stangata in famiglia * * - - - valutazione media: 2,00 su 1 recensione.

Incaricato di accertare le rendite delle prostitute che si spacciano per estetiste e massaggiatrici, il protagonista della vicenda scopre che tutti i membri della sua numerosa famiglia hanno a che fare con la redditizia organizzazione. Si riprenderà a fatica da un infarto.

 Stangata in famiglia
(1976) on IMDb

Regia di Susanna Nicchiarelli. Un film con Margherita BuySusanna NicchiarelliSergio RubiniLino Guanciale, Sara Fabiano, Anita Cappucci Scudery, Gabriele SpinelliCast completo Genere Drammatico, – Italia2013durata 92 minuti. Uscita cinema giovedì 10 gennaio 2013 distribuito da Fandango. – MYmonetro 2,64 su 10 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Scritto dalla regista con Michele Pellegrini dal romanzo omonimo di Walter Veltroni. Dopo il premiato esordio di Cosmonauta (2009), la Nicchiarelli fa un altro film sui rapporti tra passato e presente, fra il 1981 e il 2012, circa 30 anni. Tema centrale: gli effetti del terrorismo, cioè la misteriosa scomparsa del padre, probabilmente sequestrato e ucciso dalle Brigate Rosse. (È del 1981 La tragedia di un uomo ridicolo di Bernardo Bertolucci). Troppi itinerari, e soltanto alcuni arrivano a destinazione. Per fortuna c’è la Buy che rende il doppio della protagonista con inquietante efficacia, non trascurando la dimensione della nostalgia nella rievocazione della Roma negli anni ’80. Fotografia di Gherardo Gossi. Prodotto con Rai Cinema da Fandango che distribuisce.

 La scoperta dell'alba
(2012) on IMDb

Regia di Susanna Nicchiarelli. Un film Da vedere 2017 con Trine DyrholmJohn Gordon SinclairAnamaria MarincaSandor FuntekThomas TrabacchiCast completo Genere Drammatico, – ItaliaBelgio2017durata 93 minuti. Uscita cinema giovedì 8 marzo 2018 distribuito da I Wonder Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,27 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Gli ultimi anni di vita di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna la cui bellezza era indiscussa, Nico vive una seconda vita quando inizia la sua carriera da solista. Qui seguiamo gli ultimi tour di Nico e della band che l’accompagnava in giro per l’Europa negli anni ’80: anni in cui la “sacerdotessa delle tenebre”, così veniva chiamata, si è liberata del peso della sua bellezza e inizia a ricostruire un rapporto con il figlio.
Non era un’impresa facile trasferire sullo schermo le fasi finali della vita di una personalità complessa come quella di Nico.

 Nico, 1988
(2017) on IMDb

Regia di Danièle HuilletJean-Marie Straub. Un film con Gianni BuscarinoAngela NugaraCarmelo MaddioVittorio VigneriAngela Durantini. Genere Commedia – ItaliaFrancia1999durata 60 minuti. – MYmonetro 2,97 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Un siciliano (Buscarino) ritorna alla sua isola dopo aver passato quindici anni nell’Italia del Nord e vi incontra sua madre (Nugara). Ispirato a Conversazione in Sicilia (1941) di Elio Vittorini, girato in bianco e nero (William Lubtchansky), “ha l’impatto di una realtà di memorie, l’insistenza di una fuga nel tempo e l’immutabilità di una esistenza evocata in uno spazio preciso, la Sicilia, rivissuta come sospesa negli anni, in una scansione visiva che è già stata letteraria” (E. Bruno). I personaggi non hanno nomi propri, sono indicati con i ruoli (la madre, il figlio) o con le mansioni (arrotino, poliziotto, venditore d’arance); i paesaggi (Sciacca, Musumeci, Vizzini) danno verità concreta a un discorso di cadenze epiche, a una cavalcata poetica che è, insieme, realistica e metafisica. Distribuito dall’Istituto Luce.

 Sicilia!
(1999) on IMDb

Regia di Stijn Coninx. Un film con Luigi Lo CascioDonatella FinocchiaroMatteo SimoniCristian CampagnaEvelien BosmansCast completo Genere Biografico, – ItaliaBelgio2013durata 120 minuti. Uscita cinema giovedì 8 maggio 2014 distribuito da Movimento Film. – MYmonetro 2,97 su 5 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Rocco Granata ha pochi anni e il sogno di suonare la fisarmonica come suo padre, che ha deciso di abbandonare la musica e la Calabria per le miniere del Belgio e un futuro migliore. Due anni dopo Salvatore, ottenuti i permessi per la famiglia, la riunisce in una baracca e in un paese ostile con gli stranieri. Ma Rocco non impiegherà molto a padroneggiare il fiammingo e a farsi amare da una ragazzina bionda, che ha un debole per gli italiani e la canzone melodica. Gli anni passano e Rocco non dimentica quell’amore, che adesso vuole stupire con la sua voce. Con i soldi risparmiati col lavoro di meccanico si compra una Stradella e mette insieme una band con cui esibirsi e comporre finalmente la sua musica

 Marina
(2013) on IMDb

Regia di Jean-Marie StraubDanièle Huillet. Un film con Angela NugaraGiacinto Di PascoliGiampaolo CassarinoEnrico AchilliAngela DurantiniCast completo Titolo originale: Ouvriers, paysans. Genere Drammatico – FranciaItalia2001durata 123 minuti.

Un lungo piano-sequenza apre il film, percorrendo circolarmente la radura di un bosco toscano – palcoscenico primigenio calato nel silenzio della natura – dove 12 non attori leggono brani da Le donne di Messina (1949) e da altri libri di Elio Vittorini. Sono operai e contadini che descrivono le dure condizioni di vita e di lavoro dopo la fine della Seconda guerra mondiale. “Analogamente a un rito … o ad un ‘mistero’ laico le tragedie di sofferenze e sacrifici, i minimi gesti e movimenti della mdp ‘officiante’, assumono una rilevante, allusiva intensità espressiva.” (R. Chiesi). Fotografia: Renato Berta, Jean-Paul Toraille e Marion Befve.

 Operai, contadini
(2001) on IMDb

Regia di Jean-Marie Straub. Un film con Paolo CarliniChrista LangGustav Leonhardt. Titolo originale: Chronik der Anna Magdalena Bach. Genere Storico – GermaniaItalia1967durata 84 minuti. – MYmonetro 3,00 su 3 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Nel 1720, qualche mese dopo la morte della sua prima moglie, Johann Sebastian Bach (1685-1750) sposa la cantante Anna Magdalena Wülken. È lei che, dopo avergli dato tredici figli, rievoca i 35 anni passati al suo fianco con la sua voce fuori campo. Film straordinario da “ascoltare con gli occhi”, fatto di lunghe sequenze in cui la cinepresa, quasi sempre ferma, “ascolta”, cioè filma, le musiche di Bach, eseguite con strumenti dell’epoca. La storia privata di Bach è ridotta ai suoi aspetti sociali (economici) e tecnici (musicali). Ne esce il ritratto di un uomo libero in cui non c’è separazione tra intelligenza, arte, vita, tra musica sacra e musica profana. Ascetico, esasperante. Lo interpreta un clavicembalista olandese di 35 anni il cui aspetto non cambia mai.

 Cronaca di Anna Magdalena Bach
(1968) on IMDb

Regia di Nicolas Roeg. Un film Da vedere 1973 con Clelia MataniaDonald SutherlandJulie ChristieMassimo SeratoLeopoldo TriesteSergio SerafiniCast completo Titolo originale: Don’t Look Now. Genere Drammatico – Gran BretagnaItalia1973durata 110 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 – MYmonetro 3,07 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Dopo la morte della loro figliolina, John Baxter e sua moglie Laura soggiornano a Venezia dove lui deve restaurare una chiesa. Lei incontra due sorelle di mezz’età (molto hitchcockiane…). Una delle due, veggente cieca, le dice che la loro figlia è felice dov’è, ma avvisa il marito su un grave pericolo incombente. Da una racconto della prolifica Daphne Du Maurier, sceneggiato da Allan Scott e Chris Bryant, Roeg ha tratto un dramma d’atmosfera (fotografia: Anthony Richmond) e di suspense stilisticamente (anche troppo) raffinato, con andirivieni tra passato, presente e futuro, poco rispettoso della logica narrativa, ma coinvolgente, soprattutto in due scene: l’erotico amplesso tra i due coniugi e l’onirico finale notturno in cui Sutherland rincorre lungo i canali una figuretta di rosso vestita che potrebbe essere il fantasma della sua bambina. Esordio di Pino Donaggio come cinecompositore.

 A Venezia... un dicembre rosso shocking
(1973) on IMDb