Category: Italia


Locandina Gli orrori del castello di NorimbergaUn film di Mario Bava. Con Joseph Cotten, Elke Sommer, Massimo Girotti, Antonio Cantafora, Umberto Raho.Horror, durata 92 min. – Italia 1972. MYMONETRO Gli orrori del castello di Norimberga * * 1/2 - - valutazione media: 2,97 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Peter Von Kleist discende da un crudele e sadico barone vissuto nel XVII secolo. Incuriosito dalle sue origini e in possesso di una magica pergamena si reca in visita a Norimberga, ospite dello zio. Qui conosce una studentessa che lo aiuta ad entrare nel castello dell’avo per pronunciare la formula scritta sulla pergamena. Ma non fanno altro che risvegliare lo spirito del barone Von Kleist che ricomincia ad uccidere. Sarà solo la comparsa di una misteriosa bambina a dar loro la possibilità di salvarsi e rispedire il sanguinario nell’oltretomba.
In questo film tutta la grandezza di un regista che ha saputo dare una svolta all’horror tricolore, Mario Bava è il maestro del genere. Riesce abilmente a coniugare storia e ambientazioni, infatti il castello del titolo non è solo una location ma soprattutto uno dei protagonisti della pellicola, per non dire il migliore. Il film è una continua fuga verso la speranza di non essere uccisi, lungo tetri corridoi e polverose segrete. E come in ogni horror che si rispetti la soluzione è sempre nelle mani di un innocente.

 Gli orrori del castello di Norimberga
(1972) on IMDb

Un film di Folco Quilici. Con Fausto Tozzi, Eleonora Rossi Drago, Marco Paoletti, Guillermo Battaglia Sentimentale, durata 95 min. – Italia 1959. MYMONETRO Dagli Appennini alle Ande * * - - - valutazione media: 2,25 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Un’altra versione del racconto di Edmondo De Amicis. La differenza fra questo ed il film di Calzavara è che Folco Quilici riesce a evidenziare la sua abilità di documentarista.

 Dagli Appennini alle Ande
(1959) on IMDb

Risultati immagini per L'ebreo erranteUn film di Goffredo Alessandrini. Con Vittorio Gassman, Armando Francioli, Valentina Cortese, Cesare Polacco, Noëlle Norman.Drammatico, Ratings: Kids+13, b/n durata 100 min. – Italia 1948. MYMONETRO L’ebreo errante * * - - - valutazione media: 2,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.


Un facoltoso ebreo, contemporaneo e nemico di Gesù, è condannato a vivere per sempre senza mai pace. Durante la seconda guerra mondiale finisce in un lager. Riuscito a fuggire, si consegna volontariamente ai carnefici. Il sacrificio lo libera dall’eterna condanna.

 L'ebreo errante
(1948) on IMDb

Risultati immagini per La Venere di Cheronea
Un film di Fernando Cerchio, Viktor Tourjansky. Con Belina Lee, Jacques Sernas, Massimo Girotti, Maria Frau, Luigi Tosi.Storico, durata 68 min. – Italia 1958.MYMONETRO La venere di Cheronea * - - - - valutazione media: 1,00 su 1 recensione.
Il capitano macedone Luciano, durante la guerra contro la Grecia, scatenata da Filippo il Macedone per la conquista di nuove terre, viene ferito. Soccorso dalla modella dello scultore Prassitele, Iride, splendida come la dea della bellezza (infatti posa per una statua di Venere), il militare si innamorerà perdutamente di lei, ma la loro relazione, scoperta dal geloso scultore, verrà da lui ostacolata con ogni mezzo possibile.
Da un soggetto e una sceneggiatura scritta a quattro mani da Damiano Damiani e Federico Zardi, questo classico peplum si snoda – senza particolari qualità – fra passioni e battaglie, raccontandoci questo triangolo avanti Cristo, in uno scenario confuso e approssimativo che non stupisce affatto né per trama, né per notevoli doti registiche. Massimo Girotti, nella parte dello scultore geloso, non è certo al suo meglio, mentre è bellissima ed esperta come sempre l’attrice sassarese Maria Frau in un ruolo di contorno.

 La Venere di Cheronea
(1957) on IMDb

SHANGO LA PISTOLA INFALLIBILE MANIFESTO SPAGHETTI WESTERN 1970 MOVIE POSTER  2F | eBayUn film di Edoardo Mulargia. Con Eduardo Fajardo, Anthony Steffen, Maurice Poli, Franco Pesce.Western, durata 93 min. – Italia 1970. MYMONETRO Shango la pistola infallibile * * - - - valutazione media: 2,00 su 1 recensione.

Shango è un ranger del Texas in lotta contro un possidente messicano e un bandito che gli fa da sicario. Catturato e liberato a più riprese da amici e nemici, Shango rischia tante volte di rimetterci la pelle.

 Shango, la pistola infallibile
(1970) on IMDb

Locandina Temporale RosyUn film di Mario Monicelli. Con Faith Minton, Gérard Depardieu, Roland Bock, Gianrico Tedeschi Commedia, durata 118 min. – Italia, Francia, Germania 1979. MYMONETRO Temporale Rosy * * * - - valutazione media: 3,25 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Grande amore tra l’ex pugile Raoul “Spaccaporte” e la campionessa di catch Temporale Rosy. La gelosia di lui e gli intrighi dell’impresario di lei li separano. Scritto da Age & Scarpelli da un romanzo breve di Carlo Brizzolara, ambientato tra i panorami urbani della Francia del nord e del Belgio, fu un fiasco commerciale, ma rimane uno dei più felici film di Monicelli per ricchezza di gag, disegno dei personaggi, finezza di particolari in sagace equilibrio tra comico e patetico.

 Temporale Rosy
(1980) on IMDb

Regia di John Snellinberg. Un film con Carlo MonniLuke TahitiAlberto InnocentiLuca SpanòGabriele PiniCast completo Genere Poliziesco – Italia2009durata 90 minuti.

Tra le fabbriche della periferia pratese è rinvenuto il corpo senza vita di un bambino di dieci anni, precedentemente scomparso. Il giorno successivo, in un ufficio di Vaiano, un impiegato di cinquanta anni, Massimo Gori, viene rapito da un gruppo di ragazzi. L’ispettore Brozzi, vicino alla pensione, è incaricato di seguire il caso, assieme al giovane e inesperto Vannini. I sospetti cadono sulla “banda del Brasiliano”, che ha precedentemente tentato – goffamente – di rapire altri soggetti. I rapitori sono quattro ragazzi sulla trentina: il Biondo, il Mutolo, il Randagio e il Brasiliano. Il movente del rapimento è in realtà decisamente insolito. Soltanto le indagini dell’ispettore Brozzi, perseguitato dai ricordi del passato, e di Vannini potranno far luce sul caso..

 La banda del Brasiliano
(2009) on IMDb

Regia di John Snellinberg. Un film con Gabriele PiniXiuhong ZhangCarlo MonniGiorgio ColangeliAlessandro GuarientoCast completo Genere Commedia, – Italia2013durata 94 minuti. Uscita cinema giovedì 15 maggio 2014 distribuito da CG Entertainment. – MYmonetro 2,57 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Nel primo episodio, un trentenne cassaintegrato sceglie di avviare, su consiglio di un collega anarchico, le pratiche per “sbattezzarsi”, decisione che crea immediato scandalo all’interno della religiosissima famiglia degli zii presso cui vive. Nel secondo, invece, uno studente cinese verrà iniziato al gioco delle carte da Maurino, un uomo anziano che si prenderà cura di lui in modo particolare. Un torneo cui parteciperà anche un vecchio rivale di Maurino rappresenterà la resa dei conti per ogni giocatore.

 Sogni di gloria
(1986) on IMDb

Regia di Patrice Chéreau. Un film Da vedere 2001 con Kerry FoxMark RylanceTimothy Spall. Titolo originale: Intimacy. Genere Drammatico – FranciaItalia2001durata 119 minuti. – MYmonetro 3,27 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Scritto da Anne-Louise Trinidic col regista, dal racconto Nightlight (in Love in a Blue Time ) e dal romanzo omonimo (1998) di Hanif Kureishi. Jay e Claire s’incontrano a Londra per fare sesso ogni mercoledì, senza sapere nulla l’uno dell’altra, nello squallido appartamento di lui che ha da poco lasciato moglie e due figli. Dopo qualche tempo, però, Jay la pedina. Scopre che fa l’attrice ( Zoo di vetro ), ha un marito tassinaro e un figlio. Le propone di stare con lui. Lei rifiuta. Si lasciano, ma sanno che si sono fatti del bene. Come Una relazione privata (1999), ma così diverso: più crudele, impietoso, verboso, tortuoso. Più aggressivo e non soltanto per le scene esplicite e crude di sesso. Il tema di fondo non è l’erotismo, ma la possibilità di comunicazione tra due esseri e due sessi. La direzione degli attori è, anche in questo suo 8° film (il 1° in inglese), l’atout di Chéreau che sta addosso con la cinepresa ai due protagonisti con amorosa furia. Orso d’oro a Berlino e premio per la neozelandese Fox ( Un angelo alla mia tavola ).

 Nell'intimità - Intimacy
(2001) on IMDb

Testa di sbarco per otto implacabili (1968)Un film di Alfonso Brescia. Con Guy Madison, Peter Lee Lawrence, Erika Blanc, Philippe Marsent, Renato Pinciroli.Guerra, Ratings: Kids+13, durata 93 min. – Italia 1968. MYMONETRO Testa di sbarco per otto implacabili * * - - - valutazione media: 2,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.


Durante la seconda guerra mondiale, i tedeschi approntano un sistema difensivo che permette d’incendiare il mare al largo della Normandia, ma gli Alleati inviano otto commandos che, con l’aiuto di una ragazza francese, lo distruggono

 Testa di sbarco per otto implacabili
(1968) on IMDb
Non credo sia mai uscito il dvd

Regia di Pasquale Scimeca. Un film con Antonio CiurcaOmar NotoMarcello MazzarellaVincenzo AlbaneseRaffaella EspositoCast completo Genere Commedia – Italia2007durata 90 minuti. Uscita cinema lunedì 19 novembre 2007Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,04 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Orfano di padre, morto nella solfatara, Rosso Malpelo diventa l’unico sostentamento della famiglia. Deriso dai minatori adulti, lo scontroso adolescente si affeziona solo a Ranocchio, piccolo caruso che, malato ai polmoni, muore. Sempre più solo e disperato, Rosso Malpelo scende volontario in una galleria ad alto rischio. Dalla novella di Giovanni Verga, sceneggiata con N. Bonaiuto. Ambientato in un tempo quasi astratto, parlato in dialetto siciliano che rende indispensabili i sottotitoli, asciutto nella forma, rigoroso nell’etica, distribuito da Arbash quasi solo nelle scuole, è un lucido e antiretorico atto d’accusa verso un mondo dominato dallo sfruttamento a tutti i livelli, su un immobile panorama di dolore individuale, sociale e naturale con pochi momenti lucidi, radicati nell’antico folclore regionale, in cui l’infelice Malpelo sorride. Fotografia Duccio Cimatti. Musica: Miriam Meghnagi.

 Rosso Malpelo
(2007) on IMDb

Regia di Pasquale Scimeca. Un film Da vedere 2000 con Vincenzo AlbaneseMarcello MazzarellaGioia SpazianiCarmelo Di MazzarelliBiagio BaroneCast completo Genere Drammatico – Italia2000durata 110 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 – MYmonetro 3,11 su 4 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Come e perché Placido Rizzotto, segretario socialista della Camera del Lavoro di Corleone (PA), scomparve la sera del 10 marzo 1948, ultima tappa di una lunga serie di omicidi politici commessi in Sicilia dal 1944 in poi. 1° film sulla mafia, ideato e diretto da un siciliano. P. Scimeca ha come punti di riferimento Ciccio Busacca e Danilo Dolci, un cantastorie impegnato e un educatore poeta e utopista, ma anche Salvatore Giuliano di Rosi come esempio della necessità di reinventare i modi di raccontare il Sud, pur essendone, nel suo antinaturalismo, stilisticamente lontano. Nonostante qualche slabbratura (l’enfasi musicale degli Agricantus), l’intreccio tra mito (la cadenza da ballata di un cantastorie), storia, antropologia culturale, tecniche da romanzo giallo (gli ultimi 20 minuti), ha un forte spessore narrativo che gli dà una dimensione tragica. Il finale con Dalla Chiesa e Pio La Torre, future vittime della mafia, che si danno la mano non è una trovata retorica: rivela che è “un film di morti che parlano di morti e che a loro volta verranno rimpiazzati da ulteriori morituri” (A.G. Mancino). Grolla d’oro per la sceneggiatura.

 Placido Rizzotto
(2000) on IMDb

Regia di Pasquale Scimeca. Un film con Marcello MazzarellaVincenzo AlbaneseRenato LenziOmar NotoDoriana La FauciCast completo Genere Biografico, – Italia2014durata 90 minuti. Uscita cinema lunedì 2 febbraio 2015 distribuito da Arbash. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,06 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

A inizio anni Novanta Biagio Conte vende tutto quello che ha e lascia la famiglia benestante a Palermo per incamminarsi alla ricerca del senso dell’esistere. Il suo è un percorso iniziatico che passa dalle montagne al mare, in totale povertà, ed è costellato di incontri in cui Biagio “smonta” e inverte di segno la diffidenza e l’ostilità dei suoi “fratelli”, trasformando ogni contatto umano in un’occasione di speranza. Ad accompagnarlo ci sono le parole e l’esempio di San Francesco, e dunque il viaggio di Biagio non può che culminare ad Assisi dove, sdraiato sul pavimento della chiesa, l’uomo troverà la sua pace interiore. Ma avrà veramente trovato Dio?

 Biagio
(2014) on IMDb

Regia di Pasquale Falcone. Un film Da vedere 2016 con Pasquale FalconeGianni FerreriTano MongelliFabio MassaRosaria De CiccoCast completo Genere Commedia, – Italia2016durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 11 maggio 2017 distribuito da Pragma Distribuzione. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,10 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Gaetano e Gennaro sono i Tavani (“senza la e”) Brass (in omaggio a Tinto): Gaetano, ex attore televisivo il cui ruolo più memorabile è stato quello di un ufficiale di Polizia, si è improvvisato produttore, mentre Gennaro è sceneggiatore e regista. Insieme decidono di sfidare il campione di incassi italiano: no, non La vita è bella, come pensano tutti, ma Quo Vado? di Checco Zalone. Tutto sta a trovare un comico napoletano come loro, che sono del Vomero anche se “la crisi” li ha costretti a riparare nel Cilento, da lanciare nel firmamento delle star. La loro scelta cade su Chicco, un giovane cantautore le cui composizioni invariabilmente tristi parlano di biscotti finiti e donne che ti danno le spalle, ma che si presta a sfidare il fenomeno Zalone, favorito anche dal nome.

 E se mi comprassi una sedia?
(2017) on IMDb

Carica Eroica (Dvd): Amazon.it: Franco Fabrizi, Antonio Caprice, Giuseppe  Carignani, Ludovico Ceriana, Gigi Reder, Francesco De Robertis, Franco  Fabrizi, Antonio Caprice: Film e TVUn film di Francesco De Robertis. Con Domenico Modugno, Franco Fabrizi, Tania Weber, Dario Michaelis.Avventura, b/n durata 85 min. – Italia 1952. MYMONETRO Carica eroica * * 1/2 - -valutazione media: 2,78 su 9 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Durante la seconda guerra mondiale un reggimento di cavalleria italiano compie la sua ultima carica contro le batterie russe. Muoiono quasi tutti. Sopravvive il cavallo dell’eroe, l’Albino ferito agli occhi.

 Carica eroica
(1952) on IMDb

Regia di Paolo Virzì. Un film Da vedere 2008 con Isabella RagoneseSabrina FerilliValerio MastandreaElio GermanoMassimo GhiniCast completo Genere Commedia, – Italia2008durata 117 minuti. Uscita cinema venerdì 28 marzo 2008 distribuito da Medusa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 – MYmonetro 3,35 su 19 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Laureata in filosofia cum laude , l’animosa e fulva Marta assaggia le delizie del lavoro precario a tempo indeterminato. Si rassegna a fare la baby-sitter per un’amica che la presenta al call center Multiple, purgatorio dei precari, dove lo sfruttamento e la dissimulazione si svolgono in un clima di allegro entusiasmo imposto dall’alto. Poiché è anche volitiva e tosta, fa carriera come telefonista venditrice. Grazie anche a un sindacalista simpatico e casinista, si ribella. Dal romanzo Il mondo deve sapere della sarda Michela Murgia, sceneggiato con Francesco Bruni. Da un tema sociale di scottante attualità si può cavare un dramma o una commedia satirica. Ambizioso e attento al vento che tira, Virzì prende una terza via: il grottesco spinto con risvolti da musical all’aria aperta. La cifra stilistica è la solita: una assidua ridondanza anche nel becero da maledetto toscano per far passare un discorso di sinistra, aggiungendo due ardenti coiti, uno spiritoso nudo della Ramazzotti e nel finale la dispendiosa canzone “Que sera sera” di Jay Livingstone e Ray Evans. All’attivo, però, la recitazione. Bravi tutti, ma il migliore è ancora il poliedrico Germano. Finalmente promossa a protagonista, la Ragonese si distingue per la camminata. Se Virzì avesse preso il suo ritmo veloce e risoluto, il film ne avrebbe guadagnato. Medusa distribuisce. Globo d’oro della stampa estera al miglior film e alla Ferilli.

 Tutta la vita davanti
(2008) on IMDb

Regia di Paolo Virzì. Un film Da vedere 2012 con Luca MarinelliThonyMicol AzzurroClaudio PallittoStefania FelicioliCast completo Genere Commedia, – Italia2012durata 102 minuti. Uscita cinema giovedì 11 ottobre 2012 distribuito da 01 Distribution. – MYmonetro 3,32 su 7 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

11ª commedia di Virzì, scritta con 2 amici, livornesi come lui, Francesco Bruni e Simone Lenzi, cantante e paroliere rockettaro che ha adattato il suo 1° libro, La generazione , storia d’amore tra Guido e Antonia, una strana coppia di 30enni. Lui è coltissimo, intelligente, timido, campa come portiere notturno in un grande albergo; lei, siculo-polacca, lavora di giorno in un autonoleggio e col nome di Thony compone ed esegue canzoni in inglese, in polemica con la famiglia siciliana. Si amano da anni, si incontrano alle 8 del mattino e fanno l’amore ogni giorno. Antonia però si cruccia perché non riesce ad avere un figlio, finché, dopo scontri e litigi, decidono di ricorrere alla fecondazione assistita. Con cambi di tono che passano dal comico al drammatico, dal dolente al rissoso, rimane un’altra commedia italiana anomala, diversa, della stagione 2012-13.

 Tutti i santi giorni
(2012) on IMDb

Regia di Paolo Virzì. Un film con Daniel AuteuilMonica BellucciElio GermanoFrancesca InaudiSabrina ImpacciatoreCast completo Genere Storico – ItaliaFranciaSpagna2006durata 110 minuti. Uscita cinema sabato 14 ottobre 2006 – MYmonetro 2,93 su 14 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Il 18-5-1814 Napoleone Bonaparte, esiliato, sbarca sull’Isola d’Elba. Tra chi non lo festeggia c’è Martino Papucci, maestro di scuola di idee libertarie, che lo odia e medita di ucciderlo. Da lui assunto come scrivano, scopre che è diverso dall’idea che se ne era fatto: è un uomo solo e persino fragile e insicuro. Scritto con Furio e Giacomo Scarpelli e Francesco Bruni dal romanzo N (2000) di Ernesto Ferrero con l’intento di applicare i dispositivi della commedia italiana a un film storico, mescolando umorismo e dramma in chiave popolare(sca), il tentativo è parzialmente riuscito. Momenti convincenti sul versante “serio” su Napoleone, grazie anche alle doti recitative di Auteuil, convenzionale la descrizione della famiglia Papucci, nonostante il ribaltamento finale dei ruoli tra i due fratelli. Tra i personaggi di contorno un Ceccherini meno abituale e una Bellucci più brava del solito. A torto trascurato dal pubblico.

 N (Io e Napoleone)
(2006) on IMDb

Regia di Paolo Virzì. Un film Da vedere 2010 con Valerio MastandreaMicaela RamazzottiStefania SandrelliClaudia PandolfiMarco MesseriCast completo Genere Commedia, – Italia2010durata 116 minuti. Uscita cinema venerdì 15 gennaio 2010 distribuito da Medusa. – MYmonetro 3,52 su 10 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

La 10ª commedia corale del livornese Virzì ha 3 personaggi centrali con 2 o 3 interpreti a testa: la madre Anna (Ramazzotti e Sandrelli) e i figli, Bruno (G. Bibbiano, F. Rapalino e Mastandrea) e Valeria (A. Fraschi, G. Bargalassi e la Pandolfi). Domina la madre: bella, seduttiva, vitale, incosciente, imbarazzante. L’io narrante è Bruno che parla da adulto depresso. C’è anche, un po’ in disparte, il padre, antipatico e negativo come l’astiosa zia Leda. Entrambi, però, riscattati nella generale riconciliazione finale. Commedia in cui esplicitamente Virzì fa prevalere i sentimenti privati, fa soprattutto piangere. E il successo è assicurato: il titolo è quello della canzone sulla mamma, di Reverberi/Nicola Di Bari/Mogol. Nei sogni del maschio italiano la prima cosa bella è sempre lei, anche se un po’ puttana, come si diceva allora (si dice ancora?) a Livorno e altrove. Riserve? L’altalena dei flashback un po’ scomposta. Recitato bene da (quasi) tutti. Tre David: sceneggiatura (F. Bruni, F. Piccolo), attrice protagonista (Ramazzotti), attore protagonista (Mastandrea).

 La prima cosa bella
(2010) on IMDb

Regia di Paolo Virzì. Un film con Corrado FortunaMimmo MignemiFrank CrudeleRachel McAdamsJessica De MarcoCast completo Genere Commedia – Italia2002durata 100 minuti. – MYmonetro 2,99 su 6 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Presa una cotta per Sally, coetanea statunitense conosciuta sulla spiaggia della natia Castelluzzo, Tanino, velleitario studente di cinema, approfitta di un biglietto aereo gratuito per andare a New York dove l’aspettano la tribù italoamericana dei Li Causi, una breve ospitalità dai risvolti tempestosi in casa di Sally, l’incontro con un idoleggiato cineasta underground e altre spiacevoli disavventure. Frutto di una sceneggiatura – di cui sono complici Francesco Bruni e Francesco Piccolo – inattendibile e spompata, manierata e prolissa, è una commedia tutta sopra le righe che penosamente si sforza di attirare le simpatie dello spettatore su un Tanino scemo, ignorante e innocente presunto perché, per soprammercato, è dotata anche di un messaggio di sinistra incorporato, goffe parentesi oniriche col supporto di effetti digitali e persino di flashback sulla mafia. Se ne esce con l’insano sospetto di dover rivalutare il cinema di Lina Wertmuller e la sensazione che, se fossimo italoamericani, ci sentiremmo diffamati. Pronto per Venezia 2002 ma distribuito con 1 anno di ritardo perché vittima della bufera che travolse Vittorio Cecchi Gori.

 My Name Is Tanino
(2002) on IMDb