Category: Leigh Mike


Un film di Mike Leigh. Con Sally Hawkins, Alexis Zegerman, Eddie Marsan, Andrea Riseborough, Samuel Roukin.Titolo originale Happy-Go-lucky. Commedia, durata 118 min. – Gran Bretagna 2008. – Mikado uscita venerdì 5 dicembre 2008. MYMONETRO La felicità porta fortuna – Happy Go Lucky * * 1/2 - - valutazione media: 2,70 su 111recensioni di critica, pubblico e dizionari.
 
Londra non è solo pioggia e toni cupi ma ha anche un lato solare e colorato, quello rappresentato alla perfezione da Pauline, una giovane maestra elementare che solo a guardarla mette allegria. Poppy, così la chiamano tutti, è uno spirito libero, ama i vestiti kitsch e vive con l’amica del cuore, anche lei insegnante, in un piccolo delizioso appartamento nel nord della città.Passa le sue giornate preoccupandosi più del presente che del futuro e tra lezioni a scuola, lezioni di guida e lezioni di flamenco, Poppy ha raggiunto il perfetto equilibrio con se stessa e con gli altri. Non vive nelle fiabe ma tiene i piedi saldamente per terra senza mai perdere di vista la realtà, affrontando la vita quotidiana con un pizzico di ottimismo, con autoironia e spontaneità. Si sa, cuor leggero, Dio l’aiuta.
 La felicità porta fortuna - Happy Go Lucky
(2008) on IMDb

Regia di Mike Leigh. Un film con Jim BroadbentAllan CordurerTimothy SpallShirley HendersonLesley ManvilleCast completo Genere Commedia – Gran Bretagna1999durata 159 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Magnifica rievocazione della Londra vittoriana del 1884-85, biennio importante nella vita del drammaturgo William Schenk Gilbert (1836-1911) e del musicista Arthur Seymour Sullivan (1842-1900), famosi autori di operette. All’indomani del fiasco di Princess Ida , il loro 8° lavoro, i due sono in crisi e in attrito. Per ritrovare il successo dei suoi mondi “alla rovescia” (topsy-turvy = a soqquadro) Gilbert (Broadbent) s’ispira alla cultura giapponese e scrive The Mikado che, musicato da Sullivan (Corduner), è un trionfo. Una svolta nel cinema di aspro realismo sociale di Leigh: un romanzo storico-biografico che è, insieme, studio d’ambiente, disegno di caratteri, atto d’amore per il teatro, cronaca della dura fatica del lavoro dietro le quinte, ma anche “dell’accedere in qualche modo a un mondo e alla comunicazione tra le persone, a una forma di convivenza comune.” (M. Fadda). In questo senso, nell’apertura alla pazienza e alla speranza, è perfettamente in linea con le opere precedenti di Leigh e forse destinato a essere un film chiave del suo itinerario creativo. Claustrofobico nella sua lunga durata e imperdibile. 2 Oscar: trucco e costumi.

Regia di Mike Leigh. Un film con David ThewlisKatrin CartlidgeLesley SharpEwen BremnerGreg CruttwellCast completo Titolo originale: Nudo. Genere Commedia, – Gran Bretagna1993durata 138 minuti. Uscita cinema giovedì 17 novembre 1994 distribuito da Lady Film. Valutazione: 3,50 Stelle, sulla base di 2 recensioni.

Arrivato da Manchester a Londra, Johnny vagabonda per la città e fa diversi incontri con personaggi allo sbando, frustrati, emarginati, ribelli senza causa. 4° film di un commediografo inglese “arrabbiato”, premiato a Cannes (miglior regia e Thewlis miglior attore), è una sgradevole parabola esistenziale più che sociale, una discesa in una Londra desolata, livida, sottoproletaria. Secondo Leigh è, o vorrebbe essere, divertente e triste, bello e scostante, pieno di compassione quanto di orrore, responsabile e anarchico.

Regia di Mike Leigh. Un film Da vedere 2004 con Imelda StauntonPhil Davis (II)Peter WightAdrian ScarboroughHeather CraneyCast completo Titolo originale: Vera Drake. Genere Drammatico, – Gran Bretagna2004durata 125 minuti. Uscita cinema venerdì 5 novembre 2004 distribuito da Bim Distribuzione. – MYmonetro 3,54 su 20 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Londra, 1950. Vera Drake è una donna generosa dalle piccole mani che fa la cameriera a ore. Bada alla famiglia (marito, due figli grandi), non nega mai un aiuto o un sorriso ai vicini di casa e agli amici. Nessuno sa che da anni fa abortire gratis ragazze in difficoltà (fino al 1967 in GB l’aborto era illegale). Da una sceneggiatura da lui firmata, frutto di un lungo lavoro collettivo di prove con gli attori, M. Leigh fa un film sui tempi bui della sua infanzia che ha un preciso aggancio con l’attualità del nuovo secolo quando in Occidente sono in atto potenti pressioni per correggere o annullare leggi che permettono alle donne di decidere sul proprio corpo. Qualità evidenti: puntigliosa ricostruzione urbana d’epoca (l’angustia claustrofobica degli ambienti, sottolineata dalla verticalità delle inquadrature e dal colore monocorde, tra grigio e marrone); l’asciutta e rispettosa tenerezza verso personaggi umili e comuni; la bravura veristica degli interpreti. Ma c’è anche la costruzione drammaturgica, la parte finale è un replay della prima: nel processo la donna sgomenta è costretta a riguardare la propria vita attraverso un codice, una logica, un linguaggio che non le appartengono. Chi è Vera Drake: una ribelle? una fuorilegge? un’incosciente? Nella sua pietas Leigh non dà risposte. Le lascia ai personaggi del suo film corale. E agli spettatori. Leone d’oro a Venezia 2004 e Coppa Volpi a I. Staunton, egregia attrice teatrale, insignita anche dell’Oscar europeo.

Regia di Mike Leigh. Un film Da vedere 2010 con Jim BroadbentLesley ManvilleRuth SheenOliver MaltmanPeter WightDavid BradleyCast completo Titolo originale: Another Year. Genere Drammatico, – Gran Bretagna2010durata 129 minuti. Uscita cinema venerdì 4 febbraio 2011 distribuito da Bim Distribuzione. – MYmonetro 3,61 su 18 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Dopo la parentesi leggera e ottimista di La felicità porta fortuna (2008), ormai non lontano dai 70 anni, Mike Leigh (una garanzia) realizza un film corale diviso in 4 parti – dalla primavera all’inverno – con 6 personaggi principali che fanno capo a Gerri, consulente psicologa, e Tom, ingegnere geologo, legati da una complicità solidale e da un affetto coniugale che dura da 30 anni. Sono loro a far da catalizzatore agli altri, parenti o amici, vittime, in vari modi, di un’infelicità nata dalla solitudine, dalle disillusioni della mezza età, dalle frustrazioni ansiose, dall’afasia. Il livello da collettivo recitativo è di alta qualità, ma gli attori non sono né belli né famosi: l’incipit con I. Staunton interrogata in un consultorio è emotivamente terribile; l’ottima Sheen ha la pappagorgia e i denti sporgenti; gli altri hanno volti comuni o sono sovrappeso. Nessun regista sa raccontare le gente comune della middle class isterica britannica come Leigh fa da 40 anni con una precisione affettiva che non esclude la lucida critica dei suoi vizi.

Segreti E Bugie: Amazon.it: Brenda Blethyn, Marianne Jean-Baptiste, Timothy  Spall, Phyllis Logan, Claire Rushbrook, Ron Cook, Lee Ross, Lesley  Manville, Ruth Sheen, Brenda Blethyn, Marianne Jean-Baptiste: Film e TVSegreti e bugie è un film di Mike Leigh del 1996, con Timothy Spall, Phyllis Logan, Brenda Blethyn, Claire Rushbrook, Marianne Jean-Baptiste, Elizabeth Berrington, Michele Austin, Lee Ross, Ron Cook. Prodotto in USA. Durata: 142 minuti. Distribuito in Italia a partire dal 06.12.1996.
 

Maurice e Cynthia sono due fratelli che vivono alla periferia di Londra, ma non si vedono da tanti anni: Cynthia vive con sua figlia Roxanne e non sopporta Monica, la moglie di Maurice. Maurice un giorno decide di andare a trovare sua sorella e la invita a casa sua per festeggiare tutti insieme il compleanno di Roxanne, ma nel frattempo Cynthia viene contattata da una certa Hortense, una ragazza nera che dice di essere sua figlia, data in adozione subito dopo la nascita. Dopo un primo, comprensibile momento di smarrimento, le due donne si incontrano ed iniziano ad uscire insieme, costruendo pian piano un rapporto affettuoso. Cynthia decide quindi di portare la figlia ritrovata a casa di Maurice, presentandola come collega di lavoro…