Category: Monica Vitti


Risultati immagini per L'eclisse poster
Un film di Michelangelo Antonioni. Con Monica Vitti, Francisco Rabal, Alain Delon, Louis Seigner, Lilla Brignone.Drammatico, b/n durata 125 min. – Italia 1962. MYMONETRO L’eclisse * * * * -valutazione media: 4,19 su 11 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Dopo una deludente storia d’amore, una ragazza si lega ad un uomo solo per evadere dalla routine. Un episodio drammatico le farà comprendere il fondamentale cinismo del suo compagno che, come lei, non si recherà al seguente appuntamento. Terzo film (assieme a L’avventura e La notte) di Antonioni sulla cosiddetta incomunicabilità, resa attraverso interminabili silenzi e significativi studi psicologici dei protagonisti. È l’ultimo film in bianco e nero girato da Antonioni; dopo due anni il regista volterà pagina girando Deserto rosso.

 L'eclisse
(1962) on IMDb
La pacifista un film di Miklós Jancsó, con Monica Vitti

Un film di Miklós Jancsó. Con Monica Vitti, Gino Lavagetto, Pierre Clémenti, Peter Pasetti, Piero Faggioni.Drammatico, durata 85 min. – Italia 1970. MYMONETRO La pacifista * * - - -valutazione media: 2,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

 
Una giornalista svolge un’inchiesta sulla contestazione giovanile pacifista e su quella violenta degli estremisti. La protagonista appartiene idealmente al primo gruppo; tuttavia si innamora, ricambiata, di un esponente del secondo, incaricato di un omicidio politico.
La notte - recensioni del pubblico | MYmovies

Regia di Michelangelo Antonioni. Un film Da vedere 1960 con Monica VittiOdile JeanValentino BompianiRoberto DanesiGiansiro FerrataCast completo Genere Drammatico – Italia1960durata 122 minuti. – MYmonetro 4,03 su 10 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Lento sfaldarsi dei rapporti affettivi tra lo scrittore Giovanni Pontano e la moglie Lidia. La crisi si consuma tra la visita a un amico moribondo in clinica e la noia di una festa mondana. Si scivola nel disamore. L’azione si svolge a Milano da un pomeriggio di sabato all’alba di domenica. Come in tutti i film di Antonioni, la crisi del sentimento d’amore è la spia di una crisi più vasta, anche sociale; è la donna che ha un atteggiamento più lucido e attivo. Scritto con Tonino Guerra e Ennio Flaiano (collaborazione di Ottiero Ottieri), è una variazione e, insieme, un approfondimento dei temi di L’avventura (1959), ma il paesaggio vi ha importanza minore. Musiche di Giorgio Gaslini che ebbero il Nastro d’argento 1962, oltre a quelli per il miglior film e per la Vitti attrice non protagonista. A Berlino Orso d’oro e premio Fipresci.

Il mistero di Oberwald - Film - RaiPlay

Regia di Michelangelo Antonioni. Un film con Monica VittiPaolo BonacelliFranco BranciaroliLuigi DibertiElisabetta PozziCast completo Genere Drammatico – Italia1980durata 128 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 – MYmonetro 2,00 su 6 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Regina vedova ospita giovane e romantico anarchico che voleva ucciderla. Nasce l’amore, ma trionfa la morte. Strano incontro di Antonioni con il turgido teatralismo di Jean Cocteau, con un testo ( L’aigle à deux têtes , 1946, trasferito in film nel 1948 dallo stesso autore) che non gli poteva non essere estraneo. È un esercizio sperimentale per l’impiego del colore elettronico (dunque, manipolabile), una ricerca sull’immaginario, un lavoro sull’immagine filmica. Vitti brava sotto le righe, ma il più bravo è il cattivo Bonacelli.

Regia di Michelangelo Antonioni. Un film Da vedere 1964 con Monica VittiGiovanni LolliHiram Mino MadoniaGiuliano MissiriniGiuliana CalandraCast completo Genere Drammatico – Italia1964durata 120 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 – MYmonetro 3,29 su 9 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

A Ravenna, ridotta a deserto industriale, una giovane borghese nevrotica, moglie di un ingegnere, cerca vanamente un equilibrio. 9° film di Antonioni, e il suo primo a colori, in funzione soggettiva (fotografia di Carlo Di Palma, Nastro d’argento) come espressione di una realtà dissociata e con ambizione di trasformarlo esso stesso in racconto come “mito della sostanziale e angosciosa bellezza autonoma delle cose”. Come nei 3 precedenti film con Monica Vitti, la donna è l’antenna più sensibile di una nevrosi comune nel contesto della società dei consumi e della natura inquinata. Leone d’oro a Venezia.

MODESTY BLAISE - La bellissima che uccide Clip Originale | iVID.it - il  portale dei trailer

Un film di Joseph Losey. Con Monica Vitti, Alexander Knox, Scilla Gabel, Terence Stamp, Saro Urzì. Titolo originale Modesty Blaise. Commedia, durata 119′ min. – Gran Bretagna 1966. MYMONETRO Modesty Blaise, la bellissima che uccide * * - - - valutazione media: 2,25 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Ricca avventuriera dal passato burrascoso esce dal suo ritiro per mettersi al servizio dell’Intelligence Service: deve proteggere i gioielli, destinati a uno sceicco, da un perfido criminale. In bilico tra la parodia del cinema di spionaggio e la sua fedele imitazione, è nella carriera di Losey un passo falso. Interessante come magazzino delle mode visuali degli anni ’60. Ottimo Bogarde come “malvagio”. Ispirato al fumetto di Peter O’Donnell e Stanley Dubonn e al romanzo (1965) dello stesso O’Donnell..

Regia di Mario Monicelli. Un film con Monica VittiCarlo GiuffréStanley BakerTiberio MurgiaStefano Satta FloresCast completo Genere Commedia – Italia1968durata 102 minuti. – MYmonetro 3,65 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Giovane sicula dal sangue caldo sbarca a Londra per uccidere Vincenzo che l’ha sedotta e abbandonata. Ma nella metropoli avviene una felice metamorfosi. Commedia all’italiana in trasferta inglese. Confezione di lusso, sostanza da avanspettacolo, caricaturale più che satirica, con una bieca insistenza sui più vieti luoghi comuni sul Sud. Nomination all’Oscar come miglior film straniero.

Ti ho sposato per allegria - Film (1967)

Regia di Luciano Salce. Un film con Monica VittiMaria Grazia BuccellaRossella ComoGiorgio AlbertazziMichel BardinetCast completo Genere Commedia – Italia1967durata 99 minuti. – MYmonetro 3,34 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Pietro è un giovane avvocato, Giuliana la sua giovane moglie, un po’ svitata ma simpatica. Se non fosse per il bizzarro temperamento di lei, per la sua allegria, la loro unione sarebbe destinata a naufragare. Tratto da una bella commedia (1965) di Natalia Ginzburg che la scrisse su misura per Adriana Asti, il film s’involgarisce nel passaggio allo schermo. I flashback aggiunti fanno cattivo cinema. Da citare almeno la scena del pranzo con la suocera, grazie anche all’apporto dell’ottima caratterista I. Marchesini. Qua e là M. Vitti strafà.