Category: Schlesinger John


Un film di John Schlesinger. Con Jon Voight, Brenda Vaccaro, Dustin Hoffman, Sylvia Miles, Bob Balaban. Titolo originale Midnight Cowboy. Drammatico, durata 113′ min. – USA 1969. MYMONETRO Un uomo da marciapiede * * * 1/2 - valutazione media: 3,99 su 33 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Cowboy texano arriva a New York deciso a fare soldi con le donne ma passa brutte esperienze e un duro inverno con Ratso Rizzo, italoamericano zoppo e tubercolotico. Cinedramma patetico su una strana amicizia che sboccia come un fiore nel fango di Manhattan.Ebbe 3 Oscar: film, regia, sceneggiatura (Waldo Salt, da un romanzo di James Leo Herlihy). Per Hoffman, piccolo grande uomo, soltanto una nomination; la ebbe anche Voight. Fu per entrambi il 3° film e il definitivo lancio come star. Grande successo anche per la canzone “Everybody’s Talkin'” di Fred Neil, cantata da Henry Nilsson.

 Un uomo da marciapiede
(1969) on IMDb
Via Dalla Pazza Folla (Restaurato In Hd) - John Schlesinger - Mondadori  Store

Un film di John Schlesinger. Con Peter Finch, Julie Christie, Terence Stamp, Alan Bates, Fiona Walker. Titolo originale Far from the madding crowd. Drammatico, durata 169′ min. – Gran Bretagna 1967. MYMONETRO Via dalla pazza folla * * * - - valutazione media: 3,08 su 10 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Betsabea, donna inquieta e indipendente, è quasi fidanzata al ricco agricoltore Boldwood (Finch), sposa il sergente Troy (Stamp) di aristocrazia bastarda che la maltratta, è adorata in silenzio dal buon pastore Gabriel Oak (Bates).Dei 14 romanzi di Thomas Hardy, Via dalla pazza folla (1874) è uno dei meno elogiati dalla critica. Schlesinger e lo sceneggiatore Frederic Raphael l’hanno adattato con puntigliosa fedeltà alla lettera e allo spirito, senza riuscire però a dar vita a personaggi “più grandi della vita”. La vera protagonista è la campagna del Dorset, lussureggiante e suggestiva, fotografata da Nicolas Roeg.

Far from the Madding Crowd (1967) on IMDb
Locandina Uno sconosciuto alla porta

Un film di John Schlesinger. Con Matthew Modine, Melanie Griffith, Michael Keaton, Mako, Nicholas Pryor.Titolo originale Pacific Heights. Thriller, durata 103 min. – USA 1990. MYMONETROUno sconosciuto alla porta * * * - - valutazione media: 3,13 su 8 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Ritorno al cinema thriller dai tempi de Il maratoneta per il regista inglese ormai naturalizzato americano. Il film è un chiaro omaggio ad Alfred Hitchock. Una giovane coppia non sposata compra un vecchio palazzo con tre appartamenti ma fa l’errore di affittarne uno allo psicopatico di turno. Tenteranno di sfrattarlo ma la legge di San Francisco lo protegge a oltranza. Dovranno ricorrere a un avvocato e a un processo ma la cosa non è semplice e il terrore è appena cominciato. Costruito con grande perizia tecnica e di sceneggiatura il film può essere considerato un buon lavoro. Michael Keaton è un grande psicopatico; con luci e ombre anche la Griffith e Modine sono all’altezza. Appare anche Schlesinger in un ascensore, come era solito fare Hitchcock.

Locandina Yankees

Un film di John Schlesinger. Con Richard GereVanessa RedgraveWilliam DevaneLisa Eichhorn Titolo originale YanksDrammaticodurata 139 min. – Gran Bretagna 1979.

1943: alcuni contingenti di truppe Usa sono in Inghilterra in attesa dello sbarco in Normandia. Un ufficiale e due sergenti si legano a tre giovani donne, una delle quali sposata con un militare che combatte in Asia. I rapporti fra le tre coppie sono contrastati dai familiari delle ragazze e dalla popolazione locale.

Locandina Billy il bugiardo

Un film di John Schlesinger. Con Julie ChristieTom CourtenayFinlay CurrieMona WashbourneMarie Bell Titolo originale Billy LiarCommediab/n durata 96 min. – Gran Bretagna 1963.

Billy è un giovane travet di provincia che evade dalla grigia realtà quotidiana sognando imprese gloriose, amori sublimi, pieni poteri su eserciti e nazioni. Perso dietro le fantasie combina, com’è logico, un mucchio di pasticci nella vita di tutti i giorni. Una ricca londinese si innamora di lui e lo vorrebbe condurre con sé nella capitale. Ma all’ultimo, Billy, per pusillanimità, rinuncia. Meglio la provincia. Meglio i sogni di gloria, che la dura lotta nella grande città.