Archive for Maggio, 2022


Regia di Alex ZakrzewskiErnest R. DickersonPatrick CadyAaron LipstadtKevin DowlingAdam Davidson (II)Daisy von Scherler MayerTim HunterChristine MooreZetna Fuentes. Una serie Da vedere 2014 con Titus WelliverJamie HectorAmy AquinoAmy Price-FrancisAnnie WerschingCast completo Genere Poliziesco – USA2014, – MYmonetro 3,25 su 2 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Hieronymus Bosch, così chiamato in onore dell’omonimo pittore, è a tutti noto come Harry e fa il detective della omicidi nel distretto di Hollywood a Los Angeles. Un’indagine del suo passato è stata adattata per lo schermo e questo l’ha arricchito quanto basta da avergli permesso di frasi costruire la casa dei suoi sogni, sita una collina e con una ampia vetrata che offre una vista mozzafiato sulla città. Divorziato da una giocatrice di poker professionista, ha una figlia di nome Maddie cui è molto legato. Bosch è figlio di una prostituta orribilmente uccisa e cerca da sempre la verità sul suo omicidio, inoltre ha avuto una infanzia molto difficile e il suo è un carattere ribelle. Ha spesso infatti scontri con i suoi superiori, d’altra parte la sua determinazione ne fa a volte anche un utile strumento, per esempio per il capo della polizia Irvin Irving.

 Bosch
(2014) on IMDb

Regia di Piero Messina. Un film Da vedere 2015 con Juliette BinocheLou de LaâgeGiorgio ColangeliDomenico DieleAntonio FollettoCast completo Genere Drammatico, – ItaliaFrancia2015durata 100 minuti. Uscita cinema giovedì 17 settembre 2015 distribuito da Medusa. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,27 su 6 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

In una grande villa siciliana bella e fatiscente si celebra il funerale di Giuseppe. La madre riceve la telefonata della ragazza del figlio che sta venendo in visita da Parigi. La lascia arrivare, la ospita, le nasconde la morte di Giuseppe, le mente. Esordio di Messina – già aiuto di Sorrentino – che rielabora (molto) liberamente La vita che ti diedi (1925) di Pirandello. Il tema dell’elaborazione del lutto e la psicologia dei personaggi non sono approfonditi a sufficienza. Le loro azioni, il passato non sono volutamente spiegati. Risultato esteticamente buono, ma inerte. Troppo in primo piano la Binoche. E ovviamente – come in quasi tutti i film ambientati al Sud – non potevano mancare sequenze di una processione religiosa.

 L'attesa
(2015) on IMDb

Regia di Philippe Lioret. Un film con Mélanie LaurentKad MeradIsabelle RenauldJulien BoisselierAïssa MaïgaCast completo Genere Drammatico – Francia2006durata 100 minuti.

Al rientro dalle vacanze, Lili (Mélanie Laurent), diciannove anni, viene a sapere dai genitori che Loïc, suo fratello gemello, in seguito ad una violenta discussione con suo padre, è andato via di casa. Non avendo nessuna notizia dal fratello, Lili finisce per convincersi che gli è successo qualcosa. Sempre più inquieta, depressa, rifiuta di nutrirsi. Ricoverata in ospedale, non collabora con i medici, si lascia morire. Ma ecco che arriva finalmente una breve lettera di Loïc: il fratello (sarà lui?) si scusa di averla lasciata senza notizie, le racconta che gira di città in città vivendo di lavoretti, accusa il padre di essere il responsabile della loro vita meschina, per questo ha deciso di scappare per sempre di casa… Lili si riprende e, uscita dall’ospedale, parte alla ricerca del fratello, recandosi nei vari luoghi da cui partono le lettere… L’attende una sorpresa sconvolgente…

 Je vais bien, ne t'en fais pas
(2006) on IMDb

Regia di Philippe Van Leeuw. Un film Da vedere 2017 con Hiam AbbassDiamand Bou AbboudJuliette NavisMohsen AbbasMoustapha Al Kar. Titolo originale: Une famille syrienne. Genere Drammatico, – BelgioFrancia2017durata 85 minuti. Uscita cinema giovedì 22 marzo 2018 distribuito da Movies Inspired. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,45 su 7 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

La guerra in Siria, ma quella vista da dietro le tende sempre chiuse, attraverso le finestre che non si possono mai aprire, attraverso lo sguardo delle donne che combattono in casa quanto gli uomini in città. La guerra in Siria è quella che costringe una famiglia qualsiasi in un giorno qualsiasi a nascondersi nella propria casa e a sperare di vivere anche quando la morte sembra a ogni bombardamento più vicina. Con coraggio e determinazione Oum Yazan (Hiam Abbass) difende il proprio nido, raccogliendo attorno a sé i suoi figli, suo padre anziano, la domestica e i vicini, giovani sposi con un neonato, che invece pianificano la fuga in Libano. Divisa tra partire e restare, la famiglia è costretta ad affrontare giorno per giorno la fame, la paura, l’angoscia nel silenzio di un segreto che non deve essere rivelato, nel timore di scoprire che il mondo non sarà più lo stesso.

 Insyriated
(2017) on IMDb

Regia di Piero Schivazappa. Un film con Philippe LeroyDagmar LassanderLorenza GuerrieriMirella Pamphili. Genere Drammatico – Italia1969durata 88 minuti. – MYmonetro 2,50 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Nel terrore dell’atto sessuale, indotto da un trauma infantile, il direttore di un istituto filantropico si è fatto seviziatore periodico (una volta alla settimana) di donne a pagamento. Ripete gli esercizi sadici sulla segretaria. Mal gliene incoglie. 1° film di fiction di Schivazappa, documentarista e regista TV. Insolito apologo di ironica eleganza e di sana cattiveria misogina che, senza darlo troppo a vedere, prende per i fondelli le mode sadomaso. Sequestrato, assolto in appello, ridistribuito. “La morale della favola è che se in particolari circostanze l’uomo può diventare un mostro, la donna lo è già per sua natura” (T. Kezich). È lei che ride per ultima.

 Femina ridens
(1969) on IMDb

Un film di Pier Paolo Pasolini. Con Franco Citti, Alida Valli, Carmelo Bene, Julian Beck, Silvana Mangano.Drammatico, Ratings: Kids+16, durata 104 min. – Italia 1967. MYMONETRO Edipo re * * * * - valutazione media: 4,28 su 16 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Edipo è stato allevato dal re di Corinto come un figlio, ma non sa di essere un trovatello. Quando viene a conoscenza di una terribile predizione secondo la quale egli ucciderà il proprio padre e sposerà la propria madre, fugge dalla città e arriva a Tebe. Può essere considerato una trasposizione cinematografica dell’autobiografia ideale dell’autore: l’antica tragedia greca è infatti un mezzo del quale egli si serve per parlare di sé e dei propri problemi.

 Edipo Re
(1967) on IMDb

Risultati immagini per Insomnia nolanUn film di Christopher Nolan. Con Al PacinoRobin WilliamsHilary SwankNicky KattMaura Tierney.  Thrillerdurata 118 min. – USA 2002MYMONETRO Insomnia * * * - - valutazione media: 3,34 su 34 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
L’agente Dormer (Pacino) del dipartimento di Los Angeles viene chiamato in un paese dell’Alaska per indagare sulla morte di una ragazza. Lo accompagna un collega. Collabora con lui la giovane poliziotta locale Ellie, che considera Dormer una vera leggenda. Rincorrendo nella nebbia l’ assassino, Dormer uccide incidentalmente il collega e non è nella condizione, per una certa indagine avviata dal suo dipartimento, di assumersi quella responsabilità. Dà la colpa all’assassino, che però ha visto tutto e ritiene di avere in pugno il poliziotto. I due sarebbero dunque legati dalla complicità. Si incontrano, sono costretti a proteggersi a vicenda. Ma Dormer è troppo onesto per reggere il gioco, e poi la poliziotta comincia a capire. Finisce come deve finire. Da rilevare Robin Williams che ormai si diverte nei ruoli di cattivo, come in One Hour Photo, (è lui lo psicopatico scrittore di gialli che ha ucciso la ragazza) e poi la solita performance di Pacino grande e tollerabilmente sopra le righe. L’insonnia è dovuta alla sua angoscia e al fatto che da quelle parti, in quella stagione, è sempre giorno. Il film parte meglio di come poi arrivi. Un po’ anche per il tributo al talento un po’ invadente del protagonista. E’ magnifico che l’indagine si svolga con gente che ragiona, parla e cammina, e non solo al computer. Sopra la media.

 Insomnia
(2002) on IMDb

Locandina Stavisky il grande truffatoreUn film di Alain Resnais. Con Claude Rich, Jean-Paul Belmondo, Charles Boyer, Anny Duperey, Gigi Ballista.Titolo originale Stavisky. Drammatico, durata 112 min. – Francia 1974. MYMONETRO Stavisky il grande truffatore * * * - - valutazione media: 3,00 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.
Negli anni Trenta, la mancanza di qualsiasi scrupolo ed una audacia truffaldina fuori dal comune consentono al finanziere Stavisky (un personaggio storico) una vita tra le più brillanti ed agiate. Quando, dopo l’ultima impresa, il funzionario di una banca lo mette al corrente di un pesante ammanco, Stavisky crede ad un nuovo inganno. Morirà nella sua baita, probabilmente suicida.

 Stavisky, il grande truffatore
(1974) on IMDb

Piccola stella (1934) movie postersUn film di Harry Lachman. Con James Dunn, Shirley Temple Titolo originale Baby Take a Bow. Commedia, Ratings: Kids, b/n durata 76 min. – USA 1934. MYMONETRO Piccola stella* * - - - valutazione media: 2,25 su 4 recensioni di critica, pubblico e dizionari.


Un ladro inseguito dalla polizia consegna la refurtiva ad una bimba. Questa a sua volta la mette in tasca al padre, autista del derubato. Seguono guai e complicazioni, finché il malvivente pretende dalla piccola la restituzione del maltolto. 

 Piccola stella
(1934) on IMDb

L'ISPETTORE SARTI 2Un film di Maurizio Rotundi. Con Gianni Lavina, Tino Schirinzi, Arnoldo Foà, Gianni Cavina, Tiziano Schirinzi, Cristiana Borghi.Formato Serie TV, , numero episodi: 19. – Italia 1991.


Dai romanzi di Loriano Machiavelli. Antonio Sarti è un poliziotto bolognese venuto dalla gavetta, che risolve una serie di casi basandosi soprattutto sull’intuito e la conoscenza degli uomini. Gli è compagno é riluttante alleato nelle sue imprese un pregiudicato privo di un braccio.

 L'ispettore Sarti - Un poliziotto, una città
(1991) on IMDb

Diretto da Philippe Grandrieux Francia, 2012

È difficile distinguere i volti delle persone o le loro intere membra; tuttavia, il film comunica un palpabile senso di desiderio angosciato. La colonna sonora ambientale, non meno evocativa di quella di UN LAC, fa molto per stabilire l’atmosfera, i rumori del mondo naturale che evocano ambienti (e stati dell’essere) allo stesso tempo familiari e misteriosi.

 White Epilepsy
(2012) on IMDb

Regia di Philippe Labro. Un film con Jean-Louis TrintignantDominique SandaSacha DistelCarla GravinaPaul CrauchetCast completo Titolo originale: Sans mobile apparent. Genere Giallo – Francia1971durata 97 minuti. – MYmonetro 3,25 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

L’ispettore Carella indaga sulle morti di persone uccise da un misterioso cecchino. Cosa collega i delitti? Tratto da un romanzo di Ed McBain è un giallo all’americana con un intrigo complicato, realizzato con brio, ma privo di suspense. Un ottimo Trintignant nella parte di un poliziotto solo, testardo e onesto.

 Senza movente
(1971) on IMDb

Regia di Philippe Garrel. Un film Da vedere 2017 con Éric CaravacaEsther GarrelLouise Chevillotte. Titolo originale: L’amant d’un jour. Genere Drammatico – Francia2017durata 76 minuti. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 – MYmonetro 3,59 su 1 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Gilles professore di filosofia ama Ariane, la sua giovane allieva. Ariane ha l’età di sua figlia Jeanne, che fuori da un portone piange tutte le lacrime del mondo. Lasciata bruscamente dal fidanzato, ripara nella casa di suo padre e si lega ad Ariane che ne custodisce i segreti e la salva da un tentativo di suicidio. Jeanne ricambia l’affetto dissimulando le infedeltà di Ariane. Tra promenade notturne e l’amore nelle toilette, Gilles, Ariane e Jeanne amano, tradiscono, feriscono e sono feriti. Poi col tempo il dolore passa e si ricomincia.

 L'amant d'un jour
(2017) on IMDb

Regia di Philippe Le Guay. Un film Da vedere 2013 con Fabrice LuchiniLambert WilsonMaya SansaLaurie BordesoulesCamille JapyCast completo Titolo originale: Alceste à bicyclette. Genere Commedia, – Francia2013durata 104 minuti. Uscita cinema giovedì 12 dicembre 2013 distribuito da Teodora Film. – MYmonetro 3,22 su 5 recensioni tra criticapubblico e dizionari.

Serge Tanneur, stimato attore, si è ritirato in campagna dove vive come un eremita. Va a trovarlo Gauthier Valence, amico e collega, acclamato divo di una serie TV, che gli propone di rimettere in scena insieme Il misantropo di Molière, alternandosi nelle parti del protagonista Alceste e di quella di Philinte. Serge è scettico. Poi gli propone di fermarsi per fare insieme le prove dell’esperimento. La presenza inattesa di Francesca, una vicina italiana in partenza, seduce Serge. Dal “come” i 2 protagonisti si divertono a improvvisare la parodia dei modi di declamare i versi alessandrini, risulta che si parla anche di una specie di fantasia di potere. Quello della lotta per il potere è un tema serio espresso in modi leggeri. Quando Gauthier gli restituisce la gioia di vivere, Serge passa dalla misantropia vendicativa dell’inizio a un nobile distacco, finché nel finale si riconcilia con sé stesso. In qualche modo i 2 finiscono per farsi del bene l’un l’altro. Attori bravissimi, specialmente Luchini.

 Molière in bicicletta
(2013) on IMDb

Regia di Philippe Grandrieux. Un film con Ariane LabedRoxane MesquidaPaul HamyJohan LeysenSam Louwyck. Genere Drammatico – Francia2015durata 156 minuti.

Tre personaggi al cubo, ovvero nove possibilità di interazione il cui minimo comun denominatore è sempre uno: l’ossessione. È da quest’unico sentimento, distruttivo, che evolvono, si influenzano e vengono determinate le vite di Lenz (Kristian Marr), Hélène (Ariane Labed) e Lena (Roxane Mesquida), i tre protagonisti di un ménage à trois nero come la pece, eppur struggente, che si svolge in tempi diversi e su piani sfalsati, scandito da blocchi narrativi che, un po’ alla volta, sommati gli uni agli altri, ci restituiscono nella loro totalità i ritratti ineffabili di tre anime alla deriva.

 Malgré la nuit
(2015) on IMDb

Halo è una serie televisiva statunitense di fantascienza militare sviluppata da Kyle Killen e Steven Kane per il servizio di streaming Paramount+, basata sull’omonimo franchise di videogiochi Halo. È prodotto da Amblin Television343 IndustriesShowtime, One Big Picture e Chapter Eleven e segue una guerra del 26º secolo tra la United Nations Space Command (UNSC) e gli alieni Covenant. La serie TV non sarà tuttavia canonica con gli eventi dei videogiochi e questa linea del tempo, che sarà unica di questa serie, verrà chiamata “Silver Timeline”.

Halo segue un epico conflitto del XXVI secolo tra l’umanità e una minaccia aliena nota come Covenant. Tra azione, avventura e un’immaginifica visione del futuro si intrecceranno varie storie personali.

 Halo
(2022) on IMDb

Risultati immaginiUn film di Peter Sykes. Musicale, durata 58 min. – Gran Bretagna 1968. MYMONETRO The Committee * * * - - valutazione media: 3,00 su 1 recensione.


Un autostoppista uccide brutalmente l’uomo che gli ha dato un passaggio. Salvo ricucirgli la testa subito dopo. L’inesplicabile evento è in qualche modo in relazione con un fantomatico Comitato, che si riunisce in campagna per deliberare sull’accaduto.
I tesori nascosti del free cinema britannico dei Sessanta rischiano di essere più di quanto si possa immaginare. The Committee ne è fulgido esempio, ingiustamente dimenticato dai più, se non per la presenza di qualche brano rarissimo e altrimenti inedito dei Pink Floyd dell’immediato post-Barrett. Ma è solo in chicche così peculiari e necessariamente minori che si può riscoprire la forza, anche nell’ingenuità, dell’espressività psicotica e psichedelica di quell’epoca. Con gli occhi fermamente puntati all’Antonioni di Blow Up, Peter Sykes dà vita a un’ora di surrealismo socio-politico con inattese punte di macabro che, per molti versi, pare un episodio lungo e in bianco e nero de Il prigioniero del compianto McGoohan, con il gusto di Edgar Allan Poe per il grottesco e l’esagerazione da grand guignol. Indimenticabili le sequenze della repentina ed efferata decapitazione nella foresta come pure del party con l’esibizione dei The Crazy World Of Arthur Brown, scheggia di follia sixties dominata dal ballo epilettico e in maschera del folle Arthur. Un ineluttabile senso di inquietudine permea il film tutto e si manifesta attraverso avvenimenti inesplicabili o discorsi che si arrampicano su concetti inesprimibili. Trovare un senso nei dialoghi tra i personaggi è forse esercizio specioso, ma aiuta a calarsi nell’atmosfera di un’epoca unica e non ripetibile, in cui la creatività – anche quando sregolata o fine a se stessa – era nell’aria stessa che si respirava. La comprensione dei Sessanta UK passa anche da The Committee.

 The Committee
(1968) on IMDb

In the Mood for Love - Film (2000) - MYmovies.itIn the Mood for Love è un film di Wong Kar-Wai del 2000Con Maggie Cheung, Tony Leung Chiu Wai, Siu Ping-Lam, Rebecca Pan, Lai Chen. Prodotto in Francia, Hong Kong, Thailandia.Durata: 98 minuti.

 Nella travagliata Hong Kong del 1962 Chow, che lavora come capo redattore di un quotidiano locale, cambia casa e si trasferisce in un nuovo caseggiato. Spesso solo, per i continui viaggi all’estero per lavoro compiuti dalla moglie, stringe amicizia con la bellissima Li- Zhen, a sua volta trascurata dal marito. Una serie di piccoli indizi li porta a scoprire una relazione clandestina tra i loro rispettivi coniugi.
 In the Mood for Love
(2000) on IMDb

Matchpoint [Edizione: Regno Unito] [Edizione: Regno Unito]: Amazon.it: Film  e TVUn film di Woody Allen. Con Jonathan Rhys-Meyers, Scarlett Johansson, Brian Cox, Emily Mortimer, Matthew Goode.Drammatico, durata 124 min. – USA, Gran Bretagna 2005. uscita venerdì 13 gennaio 2006. MYMONETRO Match Point * * * 1/2 - valutazione media: 3,65 su 224 recensioni di critica, pubblico e dizionari

Irlandese di povere origini, l’ambizioso Chris campa a Londra come maestro di tennis finché trova l’occasione di fare una rapida scalata nell’alta borghesia britannica. Quando gli si frappone un pericoloso ostacolo – un’attricetta americana senza lavoro, sensuale ma povera, che pur gli ha messo i sensi in fantasia – se ne sbarazza. Siccome è anche fortunato, c’è il delitto, ma non il castigo. Conta il modo in cui si ritarda il più possibile la scoperta della vera natura di Chris. La sua volgarità è soltanto morale. Analisi clinica dei rapporti di classe che condizionano il comportamento umano. Il cinismo e Dostoevskij c’entrano poco: Allen racconta il suo mediocre Chris con saggio e lucido disincanto: Crimini e misfatti non è lontano. Un altro punto vincente nella carriera della cangiante Johansson.

 
 Match Point
(2005) on IMDb

Locandina SuspiriaUn film di Dario Argento. Con Flavio Bucci, Alida Valli, Stefania Casini, Jessica Harper, Miguel Bosè.Horror, durata 97 min. – Italia 1977. – QMI uscita lunedì 30gennaio 2017. MYMONETRO Suspiria * * * 1/2 - valutazione media: 3,88 su 79 recensioni di critica, pubblico e dizionari.

Giovane americana che frequenta un corso di danza in un’accademia di Friburgo, scopre che l’edificio è stregato: delitti efferati in serie. Il disinteresse di Argento per la logica narrativa è qui macroscopico, programmatico. Intanto, però, grazie alla musica dei Goblin, inventa il thriller assordante: picchia sull’orecchio quanto sul nervo ottico. Nel suo delirio gotico e mitteleuropeo la scenografia è la vera protagonista del 6° film di questo maramaldo della regia che obbliga l’ottimo Luciano Tovoli alle più spericolate acrobazie della cinepresa. Nella sua ricerca di un fantastico metafisico e demoniaco, apre una trilogia della Mater Inferi , proseguita con Inferno e Phenomena .

 Suspiria
(1977) on IMDb